Risparmio energetico: come sfruttare la nuova assistenza del termostato senza spendere?

Image
© Gioianet

Il termostato boost: un nuovo aiuto per risparmiare

Nel mondo della transizione energetica è emerso un nuovo aiuto: il termostato boost. Questa misura, intesa a incentivare le famiglie a dotarsi di dispositivi di regolazione del riscaldamento, promette un notevole risparmio energetico.

Ma come approfittarne senza spendere un centesimo? Ecco una panoramica di ciò che devi sapere.

Cos’è il boost del termostato?

L’aumento del termostato è un’assistenza finanziaria messa in atto dal governo per incoraggiare l’uso di sistemi di riscaldamento più efficienti e che consumano meno energia.

Questo sussidio è disponibile per tutte le famiglie, senza condizioni di mezzi. Concretamente, copre i costi di acquisto e installazione di un termostato intelligente. Grazie a questo dispositivo potrete controllare in modo ottimale i vostri consumi energetici e quindi risparmiare sulle bollette.

Come beneficiare di questi aiuti senza spendere?

Proprio come il resto degli aiuti alla transizione energetica, l’aumento del termostato è soggetto a condizioni specifiche. Per beneficiarne è necessario acquistare e installare il termostato da un Garante Ambientale Riconosciuto (RGE) professionale.

Per evitare spese è sufficiente richiedere un sussidio all’Agenzia nazionale per l’edilizia abitativa (Anah). Quest’ultimo può coprire tutti o parte dei costi a seconda della tua situazione finanziaria e del tipo di alloggio. Allo stesso tempo, non esitate a fare confronti tra diversi preventivi per attrezzature e interventi. Potrai così beneficiare della miglior tariffa possibile.

Altro aiuto per aumentare il risparmio energetico

Il potenziamento del termostato non è l’unico aiuto a tua disposizione per ridurre la bolletta energetica. Puoi beneficiare anche del Bonus Energia, che può finanziare fino al 90% dei tuoi lavori di riqualificazione energetica.

Leggi anche  Quali fiori scegliere per celebrare la Giornata internazionale della donna?

Inoltre, il credito d’imposta sulla transizione energetica (CITE) è ancora disponibile nel 2022. Per le famiglie più modeste, MaPrimeRénov’ può coprire anche una parte significativa delle spese legate ad una ristrutturazione energetica.

Insomma, tra il termostato aumento e altri aiuti finanziari, non è mai stato così vantaggioso lavorare per risparmiare energia. Allora non esitate oltre e lanciatevi verso un consumo più responsabile!

Potreste essere interessati anche a

  • Accoglienza
  • Notizia
  • Risparmio energetico: come sfruttare la nuova assistenza del termostato senza spendere?