Bonus ecologico per le auto elettriche: quali aiuti, per chi, quale cambiamento nel 2024?

Image
© Gioianet

Bonus ecologico per le auto elettriche: un sistema che si evolve nel 2024

Dal 2007, il governo francese ha implementato un bonus ecologico per incentivare l’acquisto di veicoli puliti.

Questo sussidio pubblico, che varia a seconda del livello di emissioni di CO2 delle automobili, si è evoluto nel corso degli anni per adattarsi al mercato e agli obiettivi ecologici del Paese.

Nel 2024 questo sistema subirà nuove importanti modifiche. Quali saranno le conseguenze per gli acquirenti di auto elettriche? Chi saranno i beneficiari privilegiati? Spiegazioni.

View this post on Instagram

A post shared by eCo (@eco__ita)

Cos’è il bonus ecologico?

Prima di parlare degli sviluppi futuri, ricordiamo cosa comprende il termine bonus ecologico. Si tratta di un aiuto finanziario concesso dallo Stato francese per l’acquisto di un nuovo veicolo a basse emissioni di CO2, elettrico o ibrido.

Attualmente l’importo di questo bonus può arrivare fino a 9.000 euro per un veicolo 100% elettrico.

L’obiettivo è rendere queste auto più accessibili dal punto di vista finanziario, spingendo così i consumatori a optare per alternative più ecologiche.

Cambiamenti previsti per il 2024

Nel 2024 il bonus ecologico subirà diverse modifiche. Innanzitutto l’importo degli aiuti verrà notevolmente ridotto: salirà a 6.000 euro per le auto 100% elettriche.

Tuttavia, va notato che le auto ibride plug-in e le auto alimentate a gas naturale per veicoli (GNC) non saranno più ammissibili agli aiuti.

Inoltre, il bonus resterà riservato ai veicoli nuovi il cui prezzo sia inferiore a 45.000 euro. Questo tetto sarà però elevato a 50.000 euro per i veicoli ad altissima efficienza energetica.

A chi è rivolto il bonus ecologico?

Mentre finora il bonus ecologico era accessibile a tutti, a partire dal 2024 sarà soggetto a condizioni relative alle risorse.

Leggi anche  Come ridurre i costi di costruzione della tua nuova casa?

Potranno beneficiare dell’aiuto solo i nuclei familiari il cui reddito fiscale di riferimento è inferiore a 60.000 euro per una persona sola (o 120.000 euro per una coppia). Questa decisione mira a indirizzare il bonus ecologico verso le famiglie meno abbienti, che hanno più difficoltà ad accedere a veicoli puliti, spesso più costosi da acquistare.

Un bonus ecologico che si adatta alle sfide dei tempi

Il bonus ecologico per l’acquisto di veicoli puliti è quindi in continua evoluzione. Si adatta alle realtà economiche e ambientali, tenendo conto della necessità di democratizzare i veicoli puliti.

Consapevole dell’emergenza climatica, lo Stato francese continua a incoraggiare gli automobilisti a rivolgersi a scelte più ecologiche. I cambiamenti previsti per il 2024 riflettono questo desiderio di coniugare transizione energetica e giustizia sociale.

Potreste essere interessati anche a

  • Accoglienza
  • Notizia
  • Bonus ecologico per le auto elettriche: quali aiuti, per chi, quale cambiamento nel 2024?