Sabato 03 Dicembre 2022
   
Text Size

banner assange

Un parcheggio auto sotto Piazza Plebiscito con i soldi del PNRR

piazza plebiscito parcheggio auto sotterraneo

piazza plebiscito parcheggio auto sotterraneo“Con Determina nr. 840 datata 02.08.2022 il dirigente dell’Area Lavori Pubblici ha indetto il concorso di progettazione per “Rigenerazione del Tessuto Urbano Consolidato per la realizzazione dell’asse attrezzato - Ferrovia – Piazza Plebiscito – Infrastrutturazione di Spazi Per la Sosta Veicolare” dell’importo complessivo di € 5.000.000,00”; si tratta di uno dei primi progetti a valere sul PNRR che dovrebbe consentire la realizzazione di un nuovo asse viario tra la stazione ferroviaria e Piazza Plebiscito con previsione di un parcheggio auto sotterraneo alla stessa piazza.

Vecchia idea quella di costruire “al centro” città un grande hub automobilistico che “soddisfi” il bisogno degli automobilisti gioiesi di muoversi liberamente, in auto, attraversando il centro cittadino e finalmente trovando un parcheggio che ora non c’è. Questa scelta mai realizzata per mancanza di grandi risorse, si potrebbe paradossalmente realizzare adesso.

Con Determina nr.427 datata 02.05.2022 lo stesso dirigente dell’Ufficio Tecnico affidava l’incarico di progettazione del PUMS (1^ fase) di Gioia del Colle per un importo di Euro 39.500.

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile è strumento basilare per avviare concretamente un nuovo modello di mobilità nella nostra cittadina; una mobilità finalmente rispettosa dell’ambiente e delle persone.

Uno dei presupposti del PUMS è quello educativo: scoraggiare i cittadini all’uso dell’automobile (inquinante e causa dell’occupazione di notevole spazio pubblico) per favorire spostamenti con mezzi non inquinanti, biciclette, monopattini, …

Tutto il mondo della mobilità alternativa è impegnato oggi a portare avanti questo tipo di scelte che porteranno, si spera , a cambiare abitudini in modo tale che i nuovi comportamenti possano aiutare il pianeta a sopravvivere.

Infatti, per fortuna, giungono ottime notizie sul Biciplan Metropolitano (avviato con la cooperazione dei Comuni della Città Metropolitana dall'estete del 2016, quando Gioia si inserì pienamente nella progettualità strategica). Almeno il Piano Metropolitano resta impostato sul reale principio di sostenibilità della mobilità.

Mentre le due scelte della amministrazione Mastrangelo (quelle alla base delle due determine citate (ovvero avviare un progetto per la mobilità alternativa e inseguire una vecchia idea per l’utilizzo dell’auto nel centro cittadino) ci sembra siano davvero contrapposte, un controsenso inspiegabile, o per meglio dire, spiegabile solo con la volontà di accontentare tutti e non scontentare nessuno.

Sarà giunto il momento per fare una scelta che vada in una direzione ben precisa? Peraltro si stanno impegnando risorse notevoli sia per un progetto che per l’altro e i fondi del PNRR in particolare rappresentano una opportunità unica.

Il PNRR rappresenta la più importante operazione straordinaria di finanziamento infrastrutturale per il sud degli ultimi decenni.

A Gioia del Colle utilizzare queste risorse senza una programmazione che si rispetti, senza il coinvolgimento del Consiglio Comunale, senza il reale coinvolgimento della società civile, significa ipotecare il futuro delle prossime generazioni”.

PRO.DI.GIO.

 

Commenti  

 
#15 Incapaci 2022-08-20 11:01
Il problema non è "il Parcheggio" ma "dove costruire" le due rampe di discesa e di salita: forse al posto dei due monimenti "Garibaldi" e "Caduti di guerra"? Il progetto della Smart City dov'e? finito? Perchè non creare un park e ride con bus navetta nell'ex parcheggio coop?
A Gioia gli abusi edilizi sono tali solo sulla carta, ma "i mostri" ce li dobbiamo tenere per sempre...e prima o poi quel centro commerciale mai aperto diventera" PARCHEGGIO PER IMMIGRATI, vedrete.
 
 
#14 F. Giannini 2022-08-20 08:05
Perché, se parcheggio si vuol costruire, prima di impegnare una vistosa somma non si è pensato di riprendere il progetto che il noto fotografo, designer gioiese Mimmo Castellano nel 2003 presentò per la risistemazione di Piazza Plebiscito, soprattutto l'integrazione del palazzo sede INPS nell'edilizia ottocentesca circostante, e la costruzione di un parcheggio sotterraneo sotto la stessa Piazza? Il Castellano offriva gratuitamente il suo progetto, ma l'Amministrazione comunale del tempo mostrò molta freddezza per cui il Castellano ritirò il suo progetto.
Anche in questo caso vale il detto: Nemo propheta in patria!
 
 
#13 Uomodellastrada 2022-08-19 19:03
A chi spiega come funzionano i park e ride e alle rose rose blu vorrei far presente che c'è un ritorno economico rispetto agli investimenti, specie se sono soldi pubblici. Quando restituisce alla collettività questo progetto una volta terminati i lavori?
Anche nei centri più piccoli come Gioia, sono 1000 gli esempi, si proibisce addirittura l'accesso ai mezzi a motore o a mezzi inquinanti. Il futuro va da una parte , Gioia va al contrario.
 
 
#12 Paolo 2022-08-19 07:54
Perché non facciamo il nuovo ponte sulle ferrovie in via Giovanni XXIII ed eliminiamo il semaforo. Perché non eliminiamo i birilli della stazione e quello schifo di fontana? Perché non definiamo in lungo e in largo stradine ciclabili?
 
 
#11 Rabbrivido 2022-08-19 06:57
Buongiorno, dopo la nomina da parte del Sindaco del super assessore ETNA credo che questa del parcheggio in piazza sia un'altra super genialità del nostro sindaco. Invece di pensare così in grande, sarebbe necessario controllare i lavori di ripristino del manto stradale, visto che come segnalano alcuni cittadini in alcune zone si stanno già sbriciolando. Probabilmente sarebbe necessario evitare l'uso della ricotta e mettere più asfalto. Dimenticavo tra le strade da risistemare sarebbe opportuno quanto prima farlo con la strada che costeggia villa Cassano verso via noci che si trova in condizioni pessime. Non capisco come sia possibile che tra le tante strade ripristinate non vi sia quella che al momento è tra le più pericolose a Gioia. Forse mi verrebbe da dire non ci sono amici da accontentare.
 
 
#10 Rosa blù 2022-08-18 22:04
Ottima disamina nel commento di alfabeta funzionale, anche se immagino che difficilmente comprenderanno il significato.
 
 
#9 Onofrio 2022-08-18 17:29
La festa PATRONALE,e altre Feste,si svolgeranno con il casino del parcheggio chi scende chi sale,bella idea SINDACO da premio Nobel :.
 
 
#8 alfabeta funzionale 2022-08-18 10:10
Per chi cita i park and ride, hanno senso per le grandi città dove, un qualsiasi forestiero arriva, parcheggia e prende il bus.
Questo significa avere dei bus, significa avere grandi lunghezze da coprire.
Un parcheggio in pieno centro, sotterraneo tra l'altro, è una gran cosa (Piazza Umberto I a Bari vi ricorda qualcosa?..visto che citiamo i park and ride).
E' inutile, vi lamentate per partito preso anche dell'aria quando è troppo tiepida.
Qualcuno dovrebbe un attimo valutare cosa significa immettere milioni di euro all'interno del nostro contesto socio economico. Campano le imprese, campano i dipendenti, campano i fornitori ed i relativi dipendenti, campano i servizi a cui si rivolgono...L'indotto, questo sconosciuto.
Piuttosto bisogna prestare attenzione e verificare che quanto eseguito rispecchi i progetti e la regola dell'arte...non come avvenuto negli appalto pocanzi chiusi o ancora in corso nel nostro territorio.
 
 
#7 Gianni refuto 2022-08-17 14:50
San Filippo il protettore di Gioia del colle e San Rocco coprotettore
Hanno avuto dei seri danni all'uscita dalle rispettive Chiese. Penso veramente che il malumore per come stanno andando le cose nel paese che loro proteggono, è arrivato sin lassù e giustamente, Protettore e Coprotettore non ci stanno.
Brutti segni!
 
 
#6 obiettivo 2022-08-17 09:19
UNA GENIALATA quel parcheggio sotterraneo! Una vera e propria genialata da PAURA. Le stupidaggini non muoiono mai e tornano ciclicamente come i loro creatori.
 
 
#5 Vito Nettis 2022-08-17 07:46
Ottima idea quella di portare ancora più auto al centro, fosse pure per parcheggiarle! Mentre fioriscono i park & ride nelle periferie noi spendiamo soldi per portare nel centro quanto più auto possibili!Complimenti!
 
 
#4 MARAUDER 2022-08-16 18:34
"Un nuovo asse viario fra la stazione e Piazza Plebiscito"??!!
E come? Fanno via Roma con la sopraelevata? O fanno un tunnel sotto via Dante?
Questa del PNRR è una mangiatoia ancora più grande di quella del terremoto dell'Irpinia!
 
 
#3 Rosa blù 2022-08-16 16:19
L'ipoteca l'avete lasciata voi in due anni di disatri. Se ci sono i fondi è giusto impiegarli e credo che la ristrutturazione della piazza sfruttando l'area sottostante sia un'ottima idea oltre che una buona soluzione al parcheggio di chi in quella zona ci abita e/o lavora. Quindi anziché fare sempre olemica sterile su tutto tornate nelle sagrestie a fare un mia culpa e tra due anni ne riparliamo.
 
 
#2 Controsenso 2022-08-16 12:48
Immaginiamo che quelli di Prodigio vadano tutti a piedi o in bici in centro ma purtroppo chi li conosce sa già che non è proprio così.
 
 
#1 fortunato 2022-08-16 11:53
a pagamento?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.