Sabato 27 Novembre 2021
   
Text Size

“L’arresto del comandante D’Arcangelo. Amarezza e delusione”

comandante domenico d'arcangelo arrestato

procura bari rossi giannella buquicchio-2“Siamo profondamente amareggiati e delusi che un “servitore dello Stato” (a questo punto diciamo presunto) come Domenico D’ARCANGELO, comandante dei Vigili Urbani di Sammichele di Bari, che ha partecipato al convegno sulla legalità seduto in prima fila, organizzato da noi, abbia tradito un giuramento e sia finito in carcere con Giovanni PALERMITI, figlio del boss Eugenio PALERMITI.

La zona grigia esiste ed è molto pericolosa.

È anche emerso dalle indagini, che già dal 2012, D’ARCANGELO era un “uomo a disposizione” del clan. Un fatto gravissimo.

È deludente immaginare che un uomo che deve difendere lo Stato e, di conseguenza noi cittadini sia colluso con la criminalità che ormai si infiltra ovunque e trova coperture eccellenti ad un omicidio di criminalità organizzata, come in questo caso.

Piegare la schiena e per cosa? Per un Iphone, per dei soldi sporchi, avendo la convinzione di passarla liscia? Redigere verbali FALSI per creare un alibi di ferro dimostrando di essere lontano dal luogo delitto è un reato. La Legge farà il suo corso.

L’infedeltà alla Bandiera di quest’uomo, però non deve farci perdere di vista l’impegno di tanti servitori dello Stato che si impegnano ogni giorno con sacrificio e abnegazione”.

Adriana Colacicco e Gerardo Gatti

 

Commenti  

 
#12 Perla 2021-11-01 20:53
Signor Max se lei ha dei riferimenti certi potrebbe esplicitarli tanto la maggioranza non si esprimerà.
Loro cercano di allontanare il problema lasciando decantare la situazione.
 
 
#11 Max 2021-10-31 15:39
Strano che sia Maatrangelo che Capano non parlino della presenza nella loro maggioranza di un consigliere che ha un parente inquisito dalla Direzione Distrettuale Antimafia proprio per vicende riferibili al clan mafioso barese!
 
 
#10 Donatino 2021-10-24 19:03
Delusione senz'altro, amarezza NO. Chi sbaglia, soprattutto coloro che indossano una divisa, devono pagare il giusto debito con la giustizia, senza sconti.
 
 
#9 Moreno 2021-10-24 18:28
#Tituccio. ????????????
 
 
#8 obiettivo 2021-10-24 17:54
Se il comandante ha commesso un illecito, altri/e lo hanno "coperto" conoscendo quanto accaduto. A Sammichele tutti sanno di tutti, perchè sono in pochi e si conoscono. La polizia municipale di Sammichele è ad una svolta ...
 
 
#7 Tituccio 2021-10-24 11:23
Gioia è un paese tranquillo!!! Se non ci sono mai arresti un motivo ci sarà!!!!!!
 
 
#6 malpensante 2021-10-24 08:31
Tutto marcio,corrotto,putrescente,il più onesto meriterebbe il confino,tutti a inseguire il Politicamente corretto,ma chi è il CORRETTO,in tutti gli ambiti,c'è qualcosa di oscuro,di malefico,di mefitico,ma dove stiamo andando,avevamo una origine più o meno buona,ma ora...
 
 
#5 O scarrafone 2021-10-24 08:07
La divisa è soltanto l'involucro di un essere umano con tutte le sue fragilità!
 
 
#4 Autovelox 2021-10-24 06:41
Sicuramente ci saranno sviluppi su questo caso d'infiltrazione criminale. Se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi senza fare dell'erba tutto un fascio, come sempre.
 
 
#3 Rassicurante 2021-10-23 19:11
Potrebbe il sindaco rassicurare noi cittadini gioiesi che in consiglio comunale non siedano amici di persone arrestate dalla direzione distrettuale antimafia per reati di tipo mafioso?
Ci sentiremmo tutti piu' sereni.
Grazie!
 
 
#2 Maicol 2021-10-23 19:01
Come combattiamo la mafia a Gioia? Mi riferisco anche a parenti di affiliati al clan Parisi che hanno fatto campagna elettorale!
 
 
#1 certamente 2021-10-23 18:54
Bella figura di....Complimenti.Certamente gli saranno vicini in molti,e cominceranno a trovare scuse...sai..ma...si però.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.