Sabato 04 Luglio 2020
   
Text Size

"IN MOVIMENTO PER GIOIA" SCRIVE AL MINISTRO COSTA

fumate sperimentazioni

impianto sperimentazioni in funzione“Ma a Gioia del Colle che aria respiriamo? È questa la domanda delle domande che non trova risposta alcuna! Noi sappiamo che a Gioia, dalle rilevazioni delle centrali mobili di Arpa Puglia, ci sono elevate quantità di toluene e benzene (derivante da inquinamento veicolare o chimico /industriale?)

Sappiamo della presenza di elevate quantità nell'aria di PM10 e PM2.5.

Sappiamo anche della presenza del gas radon (quello responsabile fra le altre del tumore polmonare).

Sappiamo di uno studio Epidemiologico che ci rivela un preoccupante andamento di determinate forme tumorali tendenti sempre all'aumento (altri studi non ne abbiamo visti ancora).

Sappiamo anche della presenza sul territorio dell'azienda Sofinter con le sue collaborazioni alle sperimentazioni Itea (ora sequestrata) e CCA (sempre in attività) di cui però non si conoscono né gli obbiettivi, né i materiali utilizzati, né il grado di inquinamento che provoca, né gli agenti chimici utilizzati per le sperimentazioni su "fiamma".

Sappiamo di numerose segnalazioni a mezzo video, foto e verbalmente di cittadini inviperiti per cattivi odori e fumo "sospetto" provenienti(?) dalla ciminiera di CCA (Centro combustione Ambiente), tali da costringere soprattutto i residenti nel raggio di centinaia di metri dall'impianto situato presso l'ex. Termosud, a chiudere le finestre e gli infissi per evitare di respirare aria "puzzolente" paragonabile a gomma bruciata.

Sappiamo che si è celebrato un consiglio comunale in cui si è parlato di "ambiente", ma con nessuna soluzione all'orizzonte.

Insomma, sappiamo tante cose, ma non abbiamo l'informazione più importante, cosa brucia nella ciminiera CCA visibile da più punti di Gioia presso l'Ansaldo Caldaie?

È la qualità dell'aria perché non è positiva?

Non vogliamo in alcun modo creare allarmismi o paure, ma oggettivamente far finta di nulla non aiuta nessuno.

Noi di In MoVimento per Gioia non riuscendo ad ottenere alcuna risposta, abbiamo deciso di fare un passo deciso e importante, scrivere al Ministro dell'Ambiente Sergio Costa in quota 5 stelle, alla Commissione Ambiente al Senato e alla Regione Puglia, interessando ovviamente il nostro Capogruppo e Candidata Presidente Antonella Laricchia.

Non possiamo aggiungere altro per il momento, solo che finalmente qualcosa si è mosso.

Vi terremo aggiornati sull'evolversi della vicenda, abbiamo bisogno tutti di risposte serie ed immediate”.

In MoVimento per Gioia

 

Commenti  

 
#4 Tullio 2020-07-02 22:07
Perche' nelle ultime rilevazioni l'amministrazione ha sprecato soldi nel commissionare ad Arpa rilievi già buoni nelle precedenti campagne togliendo il monitoraggio del Toluene, unico dato fuori limite nel precedente monitoraggio? Perchè non inserisce altri indicatori come PM 2,5 IPA, Diossine, Furani, PCB, PCT, Analisi della Radioattività, EMF, ecc..
 
 
#3 fortunato 2020-06-29 11:38
DOMANDA: MA QUESTA AMMINISTRAZIONE CHE DICE? SAREBBE OPPORTUNO CHE VADA A VEDERE PER RENDERSI CONTO DI QUELLO CHE SUCCEDE ED AVVISARE LA CITTADINANZA O NO?
 
 
#2 Semolo 2020-06-29 05:08
Tutti in monopattino
 
 
#1 Rino 2020-06-28 22:09
Finalmente qualcuno si muove.
Forza ragazzi!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.