Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

Coop e futuro dei lavoratori. Pro.di.Gio. invia interrogazione

coop gioia del colle

logo prodigio“Il termine improvviso dell’Amministrazione Lucilla nel maggio 2018, a causa dell’incomprensibile abbandono della maggioranza da parte di tre consiglieri, di cui De Rosa e Zileni del Movimento Pro.di.Gio., interrompeva bruscamente il complesso iter tecnico amministrativo avviato per la risoluzione della questione Coop con deliberazione del Consiglio Comunale n. 59 del 10/08/2017. Va ricordato, purtroppo, che a dicembre 2019 per decine di lavoratori terminerà il sussidio NASPI accordato a seguito della chiusura della Coop decretata dal Consiglio di Stato.

Il periodo gestito dal Commissario protempore, nonostante le informali sollecitazioni condotte dal movimento, si caratterizzava da un enorme rallentamento delle attività a causa delle difficoltà da parte del Commissario di seguire in prima persona molteplici attività complesse.

Ciò nonostante, a seguito degli ulteriori accordi concordati sul tavolo regionale della Task Force per l’occupazione, veniva infine emessa la delibera Commissariale n. 148 del 16/05/2019 in cui si concedeva alle due Società proponenti (Coop Alleanza 3.0, Edilizia Stano s.r.l.) la possibilità di adeguare, entro sessanta giorni, i propri documenti progettuali per riprendere l’iter e tentare di finalizzare il tutto il più rapidamente possibile.

Nella scorsa campagna elettorale il caso Coop, che ricordiamo generato da una concessione edilizia data sotto amministrazione di Sinistra e la successiva concessione commerciale data sotto amministrazione di Destra con Mastrangelo consigliere di maggioranza, fu largamente dibattuto e foriero di tante promesse per una rapida soluzione.

Ad oggi, tuttavia, si deve rilevare la completa assenza di informazioni se non fosse per la ventilata ipotesi di contrattualizzare un supporto esterno per la gestione del caso nonostante la presenza di un assessore all’urbanistica. Le tante promesse sono rimaste tali e sicuramente i lavoratori Coop dovranno affrontare un periodo privo di qualsiasi supporto economico.

Per tale motivo il Movimento Pro.di.Gio., per il tramite del suo consigliere Donato Colacicco, formalizza per il prossimo Consiglio Comunale un’interrogazione allo scopo di sollecitare l’amministrazione Mastrangelo”

Movimento Pro.di.Gio.

Commenti  

 
#13 the jakal 2 2019-11-20 00:36
x uomo della strada. Io ho un buon lavoro e tu?? Piuttosto perchè non dai una mano al sig.Colacicco?? Lui si che si adooooopera!!.
 
 
#12 Uomodellastrada 2019-11-19 16:11
The jakal 2 prova a fare uno sforzo e trovati un lavoro tuo.
 
 
#11 Uffa 2019-11-19 13:16
Si spera che prima o poi sarà fatta luce sulla caduta della giunta Lucilla. Sui veri motivi di chi l'ha con ogni mezzo voluta fuori dai piedi, sui fatti e sulle persone che tale caduta hanno determinato. Sui perché sembra invece che si inizi a capirne di più. Ma credo che il grosso sia ancora da comprendere, ed è nelle cose che quella giunta non aveva ancora avviato. Non le hanno dato il tempo di farlo. Ma nell'interesse di chi? Se i gioiesi, o chi per loro, non fanno chiarezza su questo, per il paese non c'è futuro.
 
 
#10 the jakal 2 2019-11-19 12:29
Sig. Colacicco, in merito al PIRU........continuate a parlare di argomenti ostici per le vostre limitate conoscenze. STUDIATE! "il diritto urbanistico". Ma quale variante urbanistica!!!. Considerando le vostre certezze, perchè non estendere il tuo PIRU anche in altre zone F in cui si è costruito in modo illegittimo?? (ex arena Castellano, costruzione Loica,cantina sociale costruita in zona D2 speciale, aree verdi ecc. ecc.). Un consiglio non richiesto: dedicatevi con più passione al vostro lavoro. Lasciate stare l'urbanistica, la gestione dei rifiuti della ex Termosud, l'inquinamento causato a Gioia dalla vostra aeronautica militare. Comunque, continuate ad aiutare, come è giusto che sia, il governo comunale meritevole delle vostre attenzioni.
 
 
#9 stat cit 2019-11-19 09:46
tutte chiacchiere , compresi i commenti ...
come sempre a Gioia si fanno grandi progetti , si parte alla grande e poi si finisce a c....
 
 
#8 Gallo e pollo 2019-11-18 20:43
Jackal,.......50mila euro alla Coema, con delibera ritirata, altri 5mila euro commessa diretta per le luminarie, consigli comunali che arrecano danni al paese, vedi la non proroga della dottoressa Capozzi, avvocato comunale, e per la Coop le solite spese agli avvocati.
 
 
#7 the jakal 2 2019-11-18 16:53
Sig. Colacicco, e basta!! La colpa di De Rosa, Zileni, della sinistra e poi ancora del Commissario, compreso la stessa COOP........ Non hai ancora metabolizzato la sconfitta!! i cittadini gioiesi ti hanno bocciato!! il tuo movimento PRODIGIO ha raccattato un minimo risultato! per colpa tua. Per ottenere un misero seggio(per la tua persona) hai anche distrutto politicamente un gruppo di giovani, compreso l'incolpevole ex sindaco...costretto..... a scendere in lista. Il caso COOP: ......avevi la soluzione a portata di mano..."RISOLVERO' IL CASO COOP IN DUE MINUTI", se sei tanto bravo perchè non tiri fuori la tua inesistente proposta???. .......la tua ex amministrazione ha solo distrutto risorse comunali. Una delle tante: aver investito denaro pubblico sul verde della 167(secondo il tuo calcolo i residenti avrebbero votato per te)invece.... anziché investire sul recupero totale del gioiello della villa, di tutti i gioiesi, intestate all'Architetto Pinto. Risultato: hai agevolato il ritorno della DESTRA al Comune di Gioia del Colle. Sig. Colacicco fatti un prolungato esame di coscienza...tu insieme a qualche altro......avete contribuito al ritorno della destra....sotto sotto...meglio loro che la sinistra, vero???. "A pensar male non si fa peccato".
 
 
#6 Felix il gatto 2019-11-18 15:59
Zileni e' passato con Mastrangelo. Punto. Questi sono i fatti, sotto gli occhi di tutti........
 
 
#5 Mario della Prichicc 2019-11-18 14:50
a seguito dell'imprevedibile e inesplicabile caduta della giunta Lucilla la cittadinanza sta ancora aspettando di conoscere le vere cause della fine di quella amministrazione e non le dichiarazioni formali.Se questa esigenza non dovesse essere soddisfatta,sara difficile riconfermare, in futuro, una fiducia che fu tradotta in un voto..Attendiamo ancora chiarezza o una ammissione di incapacità.
 
 
#4 Vanni 2019-11-18 07:17
Alla prima grande prova della giunta Mastrangelo, l'amministrazione fa acqua sui.... problemi dei lavoratori Coop.
Le responsabilita' sembrano chiarissime: amministrazione e sindacati fermi.
E' dimostrazione il fatto della violenta reazione su facebook del sindaco e dei suoi supporters, ma la verita' e' che loro non sanno proprio che pesci prendere!
 
 
#3 Leo 2019-11-18 07:07
Si parla di Coop e Mastrangelo va su tutte le furie!
Strano. La situazione era ben incanalata. Da quando lui e' sindaco, l'unica cosa detta e' che bisognera' pagare consulenti esterni.
.....SINDACO, a dicembre i lavoratori terminano!....... dai risposte!
 
 
#2 Giornaletto da 4 sol 2019-11-17 22:58
Proprio loro,parlano che L hanno fatta chiudere.....
 
 
#1 Don Chisciotte 2019-11-17 19:23
De Rosa e Zileni avrebbero dovuto abbandonarvi almeno un anno prima...lo hanno fatto troppo tardi purtroppo!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.