Sabato 27 Novembre 2021
   
Text Size

ENZO CUSCITO E “LA TEORIA DELL’INSAPUTA=OMERTÀ”

enzo-cuscito-donato-lucilla

dimissioni giuntaNon ce ne voglia, Enzo Cuscito, se pubblichiamo quanto da lui scritto sulla sua personale bacheca facebook su GioiaNet, senza chiedergli il permesso.

Il suo pensiero, oltre che condivisibile, è una perfetta sintesi del malessere che attanaglia molti italiani che provano vergogna di fronte alle deliranti e balbettanti scuse accampate da chi “non sapeva” ed ha lasciato che accadesse. Il nostro è un atto “meditato”, perché i “soliti noti” non accusino Cuscito di essere alla ricerca di consensi e visibilità o in campagna elettorale.

La sua è una delle tante “voci” che esprimono indignazione e, da libero cittadino, ha sentito l’urgenza di condividere una riflessione con i suoi amici, così come noi, da “liberi” redattori, abbiamo scelto di pubblicare integralmente il suo post.

Invitiamo i nostri lettori a commentare esprimendo in proposito il loro pensiero sulla triste vicenda (da anonimi o con firma, non ha importanza), mentre ai nostri detrattori e ai loro amici lanciamo una provocazione: se provate pari o ancor maggiore indignazione, noi che di rancore non ne proviamo, pubblicheremo più che volentieri quel che ci segnalerete…!

_______________330ee14441e402400c5bae1a714093b9

“Disgustoso. Nauseante. Vomitevole. La teoria "dell'insaputa". Il Comune "non sapeva", il prete officiante "non sapeva", il Ministero "non sapeva", l'Enac "non sapeva" ed afferma di non aver dato l'autorizzazione al volo dell'elicottero spargi petali (oggi, così, scopriamo che chiunque può volare sui cieli di Roma senza essere autorizzato). La mafia non esiste, insomma. Non c'è. A Roma come a Gioia. Dove scopro che un ex amministratore della Giunta Povia critica il mio documento sulle infiltrazioni mafiose a Gioia, affermando che gli unici mafiosi sono i criminali commentatori anonimi sui blog. E nulla dice dei fatti di cronaca che, come i funerali di Casamonica a Roma, sono avvenuti sotto gli occhi di tutti. Potentemente ingombranti, esuberanti, violenti. La mafia non c'è, dunque. Vietato parlarne. E guai a chi ne parla. Vieni tacciato d'essere moralista, allarmista, disfattista, cultore dell'ego. Negare sempre. Dunque. Anche l'evidenza. Che racconta di un'Italia svuotata di principi etici, di coraggio, di coerenza, di giustizia. Misera e meschina. Un Paese, per dirla con Leonardo Sciascia, di "mezzi uomini, ominicchi, pigliainculo e quaquaraqua." Dove il vero funerale è il "de profundis" celebrato alla coscienza morale di un'intera nazione...”. [Enzo Cuscito]

 

Commenti  

 
#5 Antonio I. 2021-10-24 11:16
Gia' 7 anni fa ne parlavano i 2 Paladini.
Oggi Sammichele ci insegna che la Mafia, il sanguinario clan Parisi, si e' infiltrato.
Personalmente a me e' dispiaciuto, tanto, e chiedo per questo al sindaco Mastrangelo di porre attenzione alle foto che vengono rese sui social in cui si affianca non solo a personaggi "chiacchierati", ma addirittura sottoposti ad interdittive, sequestri immobiliari da parte dell Guardia di Finanza( e siano queste foto sotto gli aerei all'ingresdo di Gioia o anche alla consegna di mezzi di soccorso), che dovrebbe essere il FARO per chi si occupa di pubblica amministrazione e non solo.
E poi mi associo agli altri commenti e chiedo al Sindaco Mastrangelo se non fosse il caso, visti i tempi, di far fare un passo indietro a chi, sedendo in consiglio comunale, non abbia un parente stretto sottoposto ad interdittive antimafia proprio a causa del famigerato clan mafioso barese dei Parisi.
 
 
#4 Destra sempre 2015-08-25 20:00
Ma se un sindaco è talmente "onesto" da non sapere "mai niente" di quello che accade nella sua città, dobbiamo davvero considerarlo un onesto o piuttosto un "DIVERSAMENTE ABILE"?
 
 
#3 Ospite 2015-08-25 10:16
La situazione è molto evidente. Mafia non è solo mitragliette e tritolo. Mafia può essere sorrisi, promesse, ricatti, vendette...
Ma è puerile disquisire sul termine, oltre che conveniente forse per qualcuno.
Cos'è Gioia, oltre all'economia strozzata, alle scandalose corruttele, al clientelismo nelle cose più impensabili, alla elargizione di parcheggi per "disabili", ai passi carrabili a scrocco, alla viabilità improbabile, alle scandalose corruttele, al piccolo mercato dei "favori", alle piccole "nicchie" di potere, ai furbetti del quartierino, ai tenori di vita ben superiori ai reddditi ufficiali, al clima di degrado che chi non è gioiese avverte subito come un'aria rancida.
Cos'è Gioia, oltre a questo?
Buona giornata.
 
 
#2 Antonio Nicastri 2015-08-22 16:25
Chiedergli il permesso è un semplice e veloce atto di cortesia. Enzo Cuscito non lo avrebbe certamente proibito.

La Redazione
Conoscendolo e conoscendoci non ce n'era e non ce n'è stato bisogno.
Buona serata a tutti.
 
 
#1 inaudito 2015-08-22 14:09
CAMPO MARTUCCI AMMINISTRAZIONE POVIA E LONGO INESISTENTI!!!!
VINCENZO LAMANNA PERCHE' NON HAI FATTO NULLA PER LA MANUTENZIONE PUR ESSENDO CONSIGLIERE?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.