Venerdì 23 Ottobre 2020
   
Text Size

CERCA DI CORROMPERE I CARABINIERI, ARRESTATO

carabinieri-pattuglia

Ha cercato di corrompere i carabinieri che avevano fermato il figlio 15enne alla guida di un'auto. Per questo motivo, A.B., un imprenditore agricolo 50enne di Gioia del Colle, è stato denunciato dai carabinieri di Castellaneta per istigazione alla corruzione nei confronti dei militari che lo hanno fermato durante un servizio perlustrativo sulla S.P. 17, nella zona compresa tra i Comuni di Laterza e Gioia del Colle, a bordo di una Volkswagen Passat sulla provinciale in direzione Laterza. Tutto in ordine, peccato che alla guida ci fosse il figlio minorenne.

I militari del nucleo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castellaneta hanno subito notato che si trattava di un ragazzino, a bordo c'era anche un altro figlio dell'uomo, e hanno chiesto ai tre di seguirli in caserma per gli accertamenti e i verbali. A questo punto A.B. avrebbe cercato inutilmente di convincere i militari a soprassedere e, visto che le sue parole non venivano ascoltate, ha estratto il portafogli e ha offerto il denaro dove c'erano 760 euro, oltre alla promessa che avrebbe potuto integrare la somma con altri contanti o con degli agnelli, essendo titolare di una azienda agricola. Una volta in caserma il minorenne è stato denunciato per guida senza patente poiché mai conseguita e l'auto sequestrata. Il padre, invece, e' stato deferito in stato di libertà, ai sensi dell’art. 322 CP (Istigazione alla Corruzione).

Commenti  

 
#1 Guido 2010-01-13 02:42
Ke schifo! bravi cc per aver resistito alle istigazioni!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.