Riaprono le scuole. Ma non tutte. Problemi e polemiche alla Mazzini

scuola-elementare-mazzini

134345286-1059501191129694-6287868346827910010-o L'I.C. Mazzini - Carano diretto dal prof. Luigi Sportelli dovrebbe riaprire le porte dei vari plessi di ogni ordine e grado il 20 settembre, in ritardo rispetto alla data prevista del 15 settembre, in quanto da un sopralluogo tecnico effettuato venerdì scorso presso il plesso della Mazzini, parrebbe sia necessario intervenire con dei lavori prima di riaprire le aule.

Ricordiamo che la Mazzini è stata oggetto di importanti lavori sia interni (sottotetto) che esterni, alla modica cifra di circa 350 mila euro, (“La voce del paese n.5 del 6 gennaio 2021), ed ora, stando a voci di “corridoio”, occorrerà intervenire nuovamente per permettere agli studenti di accedere in sicurezza.

A tal proposito il consigliere di Pro.di.gio. Donato Colacicco ha dichiarato in un suo post di non riuscire a credere che dopo mesi e mesi di scuola chiusa e di lavori programmati, non si sia riusciti a garantire l’apertura, mettendo in grandissima difficoltà molte famiglie.

Mi chiedo come sia stato possibile che ufficio tecnico, Assessore all’istruzione e Sindaco, che detiene la delega ai LL.PP., non si siano accorti per tempo dei problemi? Evidentemente nessuno ha fatto sopralluoghi puntuali, programmati e continui.”

Sopralluoghi per altro più volte richiesti dalla consigliera dell’opposizione Milena Pavone.25708361560-6a654b7e3f-o

“Nelle ultime ore - continua Colacicco -, sembrerebbe che si stiano valutando una serie di alternative per risolvere in parte il disastro creato ed evitare di posticipare per tutti l’inizio della scuola sperando che l’eventuale decisione non vada a creare ulteriori disagi o soluzioni improbabili.”

Tra l’altro dopo i lavori si dovrà anche ripulire tutti gli ambienti, il che potrebbe prolungare i tempi con la probabilità di adottare decisioni straordinarie, anche se temporanee (utilizzo della sede ex LUM?).

Ricordiamo che l’I.C. Mazzini Carano proporrà la settimana corta, prolungando le lezioni prolungate nel corso della settimana e lasciando il sabato libero.

Per l'I.C. San Filippo Neri Losapio si parte il 15 settembre con settimana lunga.

Per gli istituti superiori gioiesi Galilei, Canudo e Marone diretti dal prof. Rocco Fazio scongiurata la possibilità dei doppi turni adottata in altri istituti pugliesi. Resta però critica la situazione dei trasporti che potrebbe vanificare gli immensi sforzi per difendersi dai contagi messi in atto nelle scuole. Buona anche la risposta vaccinale dei più giovani.