Giovedì 22 Aprile 2021
   
Text Size

Itea S.p.A. minaccia la libera stampa. Voi da che parte state?

dismo impianto-dimostrativo-5-mw-isotherm-itea-spa-gioia-del-colle

165088292-1004511956748206-6724855287721950569-nDavvero si crede che basti essere una “società per azioni” capace di ingaggiare fior di avvocati con studi da Bari a Milano passando per Roma, per mettere a tacere un giornale? Davvero si pensa che basti qualche assegno, magari con cifra in bianco e una firma del legale rappresentante e un timbro aziendale per incutere timore ad un giornale come il nostro? Davvero si è convinti che basti una raccomandata, anzi più d’una, che contiene una lettera di tre pagine fitta fitta di avvertimenti, minacce, intimidazioni (e non sarebbe la prima volta), ad intentare cause milionarie e risarcimenti danni che neppure un mutuo con la Banca d’Italia (per dire) riuscirebbe a sanare, pur di provare a metter fine alla campagna di informazione che “La voce del paese - Gioia del Colle” sta egregiamente svolgendo per informare la cittadinanza locale e non solo sui rischi e sui pericoli che la presenza nell’ex “Ansaldo” della “Itea” comporta?

Se la risposta è sì, evidentemente non conoscete la forza delle idee e dell’informazione che il nostro network e i nostri giornalisti sanno esprimere.

Non il diritto di cronaca, signori avvocati e amministratore delegato (o come diavolo si chiama!) faremo valere nelle aule di giustizia, né il sacrosanto diritto all’informazione ma quello che la Costituzione Italiana - la stessa che il fior fiore di legali che assumete per provare a diffidarci dovrebbe aver studiato - garantisce a tutti noi italiani: quella libertà di stampa di cui evidentemente avete poco sentito parlare.

Libertà di stampa che è garanzia di un paese democratico, fondamento di una nazione come l’Italia, colma di difetti e di sventura ma che non disdegna garantire a tutti coloro che hanno le proprie ragioni di farle valere, di discuterne, di informare la cittadinanza, soprattutto quando attorno c’è silenzio e complicità.

A noi non interessa se altri mezzi di informazione tacciono su questa questione. Non ci importa se dalle stanze del potere gioiese (quello politico-amministrativo, economico, sociale) non una parola si leverà a nostra difesa. Non ci tangerà il silenzio che in tanti proveranno ad accendere sulla questione, di cui abbiamo avuto ampia prova in questi mesi di battaglia informativa sui fatti.

Ci preme di più la sacra - almeno per noi - difesa di un diritto inviolabile qual termosud-ansaldo. ciminiera inceneritore in funzioneè quello di scrivere dei fatti che sono a nostra conoscenza, dati veritieri e riscontrabili, questioni di cui la popolazione deve essere a conoscenza: si chiama libertà di stampa e non riguarda solo i giornalisti o i mezzi di informazione ma tutti i cittadini, imprese ed avvocati compresi.

Guai a metterla in discussione: perderemmo tutti.

Ora, dinanzi alle reiterate e sempre più forti pressioni con cui la “Itea spa” tramite i suoi avvocati ci chiede di smentire quello che neppure loro sanno essere falso, davanti ad una chiara forma di coercizione al nostro diritto di informare condotta con la potenza economica chiediamo alla cittadinanza, alle forze sociali e politiche, all’associazionismo ambientalista, al volontariato, a tutti coloro che si ritengono giusti perché nati in una terra libera che tale vuole restare, di far sentire la vostra voce. Non è possibile restare impassibili. Non si può più rimanere in silenzio. Chi tace, sarà complice di questa gente e avrà sulla propria coscienza civica l’enorme peso di una voce soffocata.

Scriveteci, inviate una email alla nostra redazione, comunicate sui vostri social, fate petizioni, comunicati stampa, messaggi.

Fateci capire che non siamo soli in questa campagna di informazione e che chi vuole mettere a tacere noi troverà dinanzi un muro invalicabile fatto di democrazia e partecipazione.

Gioia lo merita!

Le sperimentazioni sui rifiuti pericolosi vanno fermate. Le ragioni

Commenti  

 
#46 Pippo 2021-04-05 17:44
Vedrete che Mastrangelo bloccherà le sperimentazioni Itea, abbiate fiducia e vi meraviglierà, lui è uno con le PA...
 
 
#45 Pierpaolo 2021-04-05 17:39
FORZA SINDACO solo tu puoi bloccare ITEA!
Io sono con gioianet!
 
 
#44 Striscia la Notizia 2021-04-05 17:14
Bravi nn vi fermate.
Convocate scriscia la notizia ..così scapperanno tutti via.
Alla prossima.
 
 
#43 Mario 2021-04-03 21:52
Gioianet è l'unica voce libera della nostra città. IO STO CON GIOIANET!
 
 
#42 Ginevra 2021-04-03 20:33
NOI SIAMO CON GIOIANET E L'ITEA DEVE SMETTERLA DI MINACCIARE;AGGREDIRE;PARLANO I FATTI,MUOVIAMOCI PERCHE' I CITTADINI ORA GIUSTAMENTE TEMONO IL COVID MA LL'ITEA PUO'ESSERE PER SEMPRE...
 
 
#41 Elisabetta 2021-04-03 15:08
Io sto con Gioianet!!!
 
 
#40 Saverio 2021-04-03 12:00
Io sto con Gioianet!
 
 
#39 Nico 2021-04-03 11:49
Io sto con Gioianet!
 
 
#38 Consigliere 2021-04-03 11:46
L'amministrazione Comunale deve bloccare questa sperimentazione. Io sto con Gioianet
 
 
#37 Comitato 2021-04-03 11:41
Io sto con Gioianet!
 
 
#36 Paolo 2021-04-03 08:47
Mastrangelo, quella non è più zona industriale, sveglia! Io sono con Gioianet!
 
 
#35 antonio 2021-04-03 07:47
Redazione, si può contattare qualche tv tipo le iene o striscia la notizia per muovere fare conoscere ai gioiesi il problema , dato che la popolazione dorme? Facciamo rumore, solleviamo il problema. Siete coraggiosi,io sto con gioianet
 
 
#34 Irma 2021-04-03 07:43
Se Itea non ha nulla da nascondere perché non dice ad Arpa di pubblicare i rilievi sulle sue sperimentazioni? Io sto con Gioianet!
 
 
#33 ???????????????????????????????????????????????? 2021-04-03 07:06
Che bello l’ufficio tecnico di gioia del colle: super esigente con alcuni e cieco con altri. Un applauso!
 
 
#32 Isotta 2021-04-02 22:54
Avete visto che con un minimo di proteste i Gioiesi potranno vaccinarsi a gioia? e dunque con un massimo di proteste potremmo continuare ad impegnarci per bloccare quelle bellissime sperimentazioni con rifiuti pericolosi ma controllate dell'ITEA..equivale quasi a dire la verità, a saper leggere i comunicati della stessa Itea la verità è già detta, poi segue l'arpa,ecc......Ma ci rendiamo conto che i primi a dire la verità scottante cioè la nocività sono proprio quelli dell'ITEA perché per fortuna ora la legge li obbliga. a dire le cose come stanno.
Vi ricordate cosa successe a Seveso? ed è solo uno dei 1000 esempi
 
 
#31 Antonio C. 2021-04-02 22:17
Concordo con Gioianet
 
 
#30 Giuseppe e vergognos 2021-04-02 21:32
stanno avvelenano i Gioiesi e i nostri politici continuano a ignorare e fregarsene ma a che gioco state giocando.???????
 
 
#29 Ivana 2021-04-02 13:46
IO STO CON GIOIANET!
 
 
#28 Adelina 2021-04-02 12:53
E mandare pure a Striscia la notizia sarebbe efficace o meglio chiediamo alle IENE...
 
 
#27 Gerardo 2021-04-02 11:45
Mi vergogno per quelle persone che continuano a sostenere le sperimentazioni Itea a poche centinaia di metri dalle abitazioni. Io sto con Gioianet!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.