Giovedì 28 Maggio 2020
   
Text Size

SAN ROCCO E 3° FOGLIO D’IDENTITÀ TERRITORIALE-foto

foglio-identità-san-rocco

maria teresa traquilio Mercoledì, 13 agosto, presso la Chiesa di San Rocco subito dopo la messa officiata da Don Giacomo Fazio si è tenuta la presentazione del terzo foglio di identità territoriale della Chiesa di San Rocco. Don Giacomo, che ha seguito l’intera novena, ha ricevuto una croce di Papa Francesco dal Centro d’Ascolto, che ha animato la messa e ha donato delle medagliette della madonna a tutti i fedeli che  conoscono e vivono i problemi di persone particolarmente sofferenti e malate.

Al termine della messa c’è stata una breve presentazione del progetto: il primo intervento è stato di Maria Teresa Tracquilio, membro dell’associazione: “Sento di ringraziare profondamente la Confraternita di San Rocco per la disponibilità, Don Tonino Posa e ovviamente tutti noi soci del laboratorio di idee che abbiamo iniziato questo percorso. Ma il grazie più grande va al Prof. Mario Girardi che ha curato il foglio sia nella ricerca delle testimonianze storiche che delle immagini, purtroppo non ci sarà a causa di un malessere ma ha volutvincenzo lamannao che la presentazione ci fosse lo stesso per cui è come se lui fosse lo stesso con noi”. Si è interrotta per un momento la Tracquilio, visibilmente commossa, “inoltre ringrazio la Dott.ssa Maria Marmontelli per il lavoro di traduzione in inglese del foglio che ha svolto scrupolosamente con molta serietà e dedizione.”

Il secondo intervento è toccato a Filippo Casamassima, priore di San Rocco: “Prima di tutto ringrazio il Signore per farci vivere anche quest’anno la Festa di San Rocco, Don Giacomo che è stato molto vicino alla nostra confraternita insegnandoci il modo migliore per vivere oggi il Vangelo, le confraternite che hanno condiviso con noi la novena e l’associazione “Il Faro” che ha voluto donarci il 3° foglio d’identità territoriale: grazie al Prof. Mario Girardi e al Presidente Vincenzo Lamanna, grazie per aver scelto la nostra Chiesa, mostrandole il massimo della sensibilità.”

La pubblicazione di un terzo foglio d’identità territoriale, fortemente voluta dal nostro laboratorio d’idee, rapprsan rocco foglio territorialeesenta motivo d’orgoglio poiché segue la finalità che ha ispirato la nascita della nostra associazione: costruire un tracciato che annodi la storia del nostro territorio al vissuto delle generazioni e promuoverne la conoscenza. Mi auguro che lo scrupoloso lavoro del Prof. Mario Girardi sia incipit per ulteriori ricerche e approfondimenti e che questo documento sia tramandato ai nostri figli e nipoti, generando un senso di appartenenza ad un luogo dalle radici così profonde” - ha dichiarato Vincenzo Lamanna.

Dello stesso parere Don Tonino: “L’importanza di questo documento sta proprio nella sua conservazione per i posteri e che risvegli l’appartenenza al loro territorio”.

Gli astanti sono stati poi invitati ad uscire per scoprire ufficialmente il terzo foglio territoriale della Chiesa di San Rocco e, dopo alcune foto ricordo, vivere un momento di fraternità con un bouffet in Sacrestia, allestito dalla Confraternita di San Rocco. [foto Mario di Giuseppe]

Commenti  

 
#1 Fc 2014-08-19 09:51
Bravi bravi e ancora bravi.
State facendo un lavoro degno di nota.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.