Giovedì 28 Maggio 2020
   
Text Size

ANGELA ROSINI: 25 ANNI “DANZATI” CON PASSIONE-foto

angela-rosini

Le “nozze d’argento” con la danza sono un importante traguardo, soprattutto per chi vi ha dedicato l’intera vita. Angela Rosini questo traguardo l’ha raggiunto e ci ha raccontato di sé, dei suoi sogni, dei suoi traguardi… Se poi si è tenuto a battesimo un grande ballerino come Diego Buttiglione e in tempi di crisi si sceglie di donare la propria professionalità avviando progetti di solidarietà, la danza rivela il suo vero volto: unai "missione" nella quale metterci il cuore anche a rischio che qualcuno ne approfitti.

Quali sogni che 25 anni fa ti spinsero a creare la tua scuola si sono realizzati e quali vorresti realizzare?

A 20 anni decisi di aprire unaangela rosini scuola di danza che fosse mia. Prima ancora, già insegnavo presso altre strutture, sia a Gioia che in vari paesi limitrofi. Il mio sogno è sempre stato quello di far conoscere e crescere i bimbi ed i ragazzi attraverso l'arte, infatti il nome della scuola lo decisi non pensando solo alla danza… Nonsolodanza… Nella mia prima scuola si tenevano anche corsi di musica. L’obiettivo da raggiungere non era solo realizzare un bel saggio di fine anno, ma crescere e confrontarsi con grandi professionisti.

Ho sempre rischiato nel mio paese. Sapevo che non era facile organizzare stage con i grandi della Danza, anche se sarebbe bello condividere con altre scuole questa esperienza.

Ma ci sono riuscita… Quando iniziai, non avevo ancora scoperto di poter trasmettere la mia passione attraversoangela rosini l’insegnamento, e fu così che smisi di danzare io, per far danzare loro.

Quando una pubalgia mi bloccò, paradossalmente mi accanii di più, portando la mia passione come una vera e propria esplosione verso gli altri.

Ho sempre saputo che la danza, se vissuta come vera passione, fa veri miracoli.

Di desideri realizzati ce ne sono tanti, ad esempio possedere piena sicurezza e consapevolezza del proprio corpo, lottare non con altri ma con se stessi, per riuscire ad ottenere il meglio che la danza possa dare. Non solo la parte "estetica" della danza, ma la sua anima. Ricordo un bimbo… aveva tre anni quando iniziò a frequentare la mia scuola… era Vito Antonio Colapinto. Lo inserii nel corso di danza propedeutica. Con il passar del tempo scoprii che era un piccolo talento. Studiava assiduamente con passione e tenacia. Proposi alla sua famiglia un'audizione al “Teatro Nuovo” di Torino, aveva solo 11 anni. Oggi si è diplomato ed ha anche partecipato a programmi televisivi come Accademy.

Anche Diego Buttiglione si trovò a scuola proprio nel momento in cui avevo bisogno di un maschietto, incrociai il suo sguardo e gli chiesi: “Ti va di fare un balletto con noi?” Lui accettò ed è arrivato al Bolshoi… e di soddisfazioni ne sono arrivate davvero tante!

Per i miei saggi, l’ingresso è sempre stato gratuito, non c'è mai stato un biglietto di ingresso da pagare. Con Padre Benito, un frate di Bari abbiamo aiutato i bimbi del Monzambico, che oggi hanno una scuola. Poi sono diventata sempre più insofferente verso i saggi di fine anno, non tutti potevano permettersi i costi dell’allestimento scenico e ne soffrivo.

Un’estate mi chiesero di aderire a un progetto estivo patrocinato dal Comune: “Ragazzi di strada”, se ben ricordo… Fu un’esperienza che mi colpì e mi cambiò profondamente. Iniziai a riflettere... non conoscevo queste realtà nel mio paese. Da allora diventai insofferente nei confronti di chi si lamentava per nulla. Ricordo ancora lo sguardo colmo di riconoscenza di quei bambini durante la lezione di danza. Alla fine decisi di portarli nella mia scuola perché potessero studiare al pari di chi poteva pagare la retta. angela rosini

Fu in quel momento che avvenne il cambiamento più radicale… il tempo di convogliare queste energie confuse, ed è nata “La danza è per tutti”.

Progetti per le nozze d'oro... cosa organizzerai nel prossimo futuro?

Sono tanti... ma al momento combatto su due fronti e non credo mi schioderò da qui fino a quando non saranno ben realizzati. Il primo è la danza Orientale, anche qui ho destato stupore... ero conosciuta come interprete di danza classica, jazz, contemporanea.... Amo la Danza Orientale perchè non pone limiti, è adatta a tutte le tutte le donne, non ci sono requisiti fisici da rispettare. Ho visto accadere tante cose belle a diverse donne, da quando hanno iniziato a studiare questa disciplina... E la danza è per tutti. Da settembre ha iniziato a prendere forma questo progetto, oggi i corsi sono due e seguo al momento una quindicina di bimbi... ma il lavoro da fare è ancora tanto e colgo l’occasione per ringraziare GioiaNet e la Voce del Paese, siete stati i miei primi sostenitori... Grazie di cuore!

Oggi stiamo aumentando, siamo ancora all’inizio di questo percorso, ma già vedo belle anime che si aggregano al mio pensiero.

Una vita dedicata alla danza... rimpianti?

No, nessun rimpianto. Anzi credo che si possa e debba fare ancora di più. Se non avessi danzato, credo che avrei donato gran parte del mio essere alla medicina naturale, altro mondo che amo.

A tutti coloro che iniziano oggi ad intraprendere i primi passi di danza, suggerirei di non mischiare tante discipline, andare a danza, poi a nuoto, poi a far chitarra… Concentratevi solo su una cosa e fatale bene. Accade spesso che i bimbi facciano più di una cosa… Applicatevi con amore e passione non arrendetevi mai, ma soprattutto quando capirete che siete pronti, non restate qui. Studiate con grandi danzatori e fate audizioni… tante... volate liberi verso la vostra passione. Lei vi guiderà. In realtà non si è mai arrivati... tutti i giorni si imparano e scoprono nuove cose, nuovi stimoli, quel che magari solo ieri mancava, danzando verso il futuro.

angela rosini

Commenti  

 
#1 Vanna Magistro 2014-05-14 14:20
Bella serata.E' stato bello ricordare il mio passato danzante :)
E poi Angela merita tanto affetto sempre-E'una persona che sa davvero donarsi agli altri, con ostinata passione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.