Martedì 26 Maggio 2020
   
Text Size

SAN FILIPPO OSPITE DELLA PARROCCHIA DI SAN VITO-foto

san filippo sosta a san vito

san filippo a san vitoSi avvicina la festa del santo patrono della nostra città: San Filippo Neri. Come ogni anno per tre settimane l’immagine processionale del santo sosterà presso una delle cinque parrocchie gioiesi. Quest’anno tocca a San Vito Martire. Nel 2010 la presenza dell’immagine di San Filippo a San Vito è stata legata ai valori educativi dello sport. La statua del santo fu portata in processione al Palazzetto dello Sport (tempio dello sport gioiese) dove i presenti poterono riflettere su come l’attività sportiva, soprattutto riguardo alle giovani generazioni, abbia un potenziale educativo enorme in quanto lo sport è un gioco ed il gioco si fonda sulle regole che contribuiscono a far emergere “valori” come il rispetto dell’altro, la solidarietà, la generosità, la fatica dell’impegno e della preparazione. Lo sport per questo deve essere proposto a tutti e tutti devono avere la possibilità di poterlo praticare; lo sport fa bene alla persona e fa bene alla società.

L’oratorio, di cui San Filippo è stato il fondatore, è uno stile di comunità che al suo interno veicola questi valori san filippo sosta a san vitodello sport educativo; per questo la comunità di San Vito lo propone all’interno della sua proposta formativa. Quest’anno San Filippo Neri ci aiuterà invece a riflettere sul tema del lavoro. Si dice che oggi viviamo la crisi del lavoro e questo è indubbio. All’epoca di San Filippo Neri a Roma si viveva una situazione analoga. Era quella una società in cui la profonda crisi valoriale portò ad una forte disgregazione del tessuto sociale con l’esasperazione delle povertà. San Filippo presa coscienza di questa crisi cominciò a svolgere un’opera di ricucitura e di solidarietà soprattutto tra gli emarginati e i senza speranza.

Attraverso l’oratorio cercò di far rifiorire la speranza. Partendo da questo rifletteremo sulla crisi dell’occupazione soprattutto nella nostra città; quello che era il fiore all’occhiello del lavoro a Gioia e cioè l’artigianato in quali condizioni versa oggi? Quali sono le prospettive per la ripresa del lavoro artigianale? Cosa si fa concretamente? C’è ancora spazio per l’apprendistato? Lo faremo a tutti i livelli riflettendo su queste tematiche nei gruppi parrocchiali ma anche con delle iniziative pubbliche.

Lunedì 28 aprile, con una fiaccolsan filippo sosta a san vitoata in direzione della zona artigianale della città, ci fermeremo presso il Colle delle Gioie per pregare insieme a San Filippo Neri perché il Signore sostenga la realtà produttiva della nostra città. Lunedì 12 maggio, in una apposita tavola rotonda, approfondiremo il tema del lavoro e dell’apprendistato come risorsa per il riavvio di questo importante settore produttivo.

L’immagine si San Filippo è arrivata in parrocchia martedì 22 aprile alle ore 20.30. Sosterà presso la parrocchia di San Vito fino al 16 maggio.

Le iniziative saranno realizzate in collaborazione con il Comitato Feste Patronali.

Programma delle iniziative:

Celebrazioni in onore di San Filippo Neri

Aprilesan filippo sosta a san vito

22/04/2014 ore 20.30 Arrivo dell’immagine di San Filippo Neri
28/04/2014 ore 18.30 Santa Messa e fiaccolata con San Filippo Neri
29/04/2014 ore 17.30 Preghiera a San Filippo Neri con ragazzi e fanciulli

Maggio

08/05/2014 ore 18.30 Santa Messa di ringraziamento
12/05/2014 ore 19.00 Tavola Rotonda “San Filippo Neri, il lavoro e l’apprendistato”
15/05/2014 ore 19.00 Veglia di preghiera con San Filippo Neri con giovani, adulti e famiglie
16/05/2014 ore 18.30 Santa Messa, a seguire partenza immagine di San Filippo Neri

 http://www.upgo.org/upgov1/content/view/146/66/  -  http://www.upgo.org/upgov1/content/view/1113/58/

(scatti fotografici a cura di Mario Di Giuseppe e Gianni Fraccalvieri)

Commenti  

 
#8 occhio magico 2014-04-30 13:00
i conti non tornano.giovanni prisciantelli sale e scende palazzi x la questua.chi lo deve pagare arturo delle luminarie.meno male che la vice p.voleva mettere un grande nome della canzone.non porta un centesimo nelle casse del comitato.festa misera.
 
 
#7 desperados 2014-04-29 16:52
grande caos a gioia.passaggio a livello chiuso.strade sbarrate.la coop deve chiudere,e il comitato festa patronale in giro x la questua,a cercare soldi.i giovani non hanno lavoro.gli altri lo perdono o sono in cassa integrazione.andremo tutti alla mensa dei poveri,li ci sarà un pasto caldo x tutti.finitela con queste feste inutili..... che costano,luminarie,fuochi.....che schifo.
 
 
#6 mammamia 2014-04-27 23:09
il presidente si è dato latitante,la vicepresidente,ha molto da fare,.......rivogliamo alfonso turra.
 
 
#5 anonimo veneziano 2014-04-26 15:56
giorni fa,sono passati x la questua di s.filippo...ho dato loro 5 euro.borbottando volevano di più.ma chi ha formato questo comitato.mi sembra lo sportello dei profughi......diffidate di chi va sempre in chiesa.buona domenica alla redazione.
 
 
#4 lucrezia 2014-04-25 19:03
ho appena appreso da amici comuni.che hanno messo x la festa di s.filippo una bend dal nome i panama.e chi sono,musicisti che fanno matrimoni.il bello x favoritismi e obblighi ......il comitato,si è fatto comandare .......quando passeranno x la questua,li manderò da don tonino,...........
 
 
#3 Marisa 2014-04-24 21:11
Eppure San Filippo è un grande Santo... basta 1 euro per collaborare alla festa. Cerchiamo di amare il Santo della gioia, il protettore del nostro paese. Non guardate alla persone del comitato. Non cambieranno mai. Il nostro cuore deve dare un piccolo segno della nostra devozione. Facciamolo, con semplicità e devozione, come era solito fare LUI. Viva San Filippo Neri, Viva Viva il Santo della nostra Gioia del Colle. noi..."facciamo i buoni se possiamo" Grazie a tutti.
 
 
#2 samarcanda 2014-04-24 18:07
pecorelle smarrite.allo sbando.senza idee e senza soldi.presidente cortese che figura.sei vecchio dentro,senzaidee........sarà sempre un comitato da serie c.
 
 
#1 occhio magico 2014-04-24 17:54
complimenti al comitato.ma li avete visti i.....io non dò nemmeno un centesimo.un programma da terzo mondo,come la vice.c.è famiglia.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.