Giovedì 28 Maggio 2020
   
Text Size

PRESENTATO NUOVO FOGLIO DI IDENTITÀ TERRITORIALE-foto

inaugurazione-foglio-identita-san-domenico

foglio di identità territoriale san domenico Al termine delle SS. Quarantore la nostra Confraternita ha presentato alla città e ovviamente ai fedeli, il foglio di identità della nostra rettoria, realizzato grazie al certosino lavoro svolto dal prof. Mario Girardi, memoria storica della cristianità gioiese e non solo. Foglio di identità territoriale che arricchisce da martedì scorso il sagrato della chiesa di San Domenico.

Come detto, frutto delle ricerche storiche del prof. Mario Girardi e della volontà della Confraternita del SS. Rosario. La stele in esposizione raccoglie preziose informazioni in italiano e in inglese sulla chiesa domenicana.san domenico foglio identità

È importate conoscere l’identità di un edificio, di una strada, di una chiesa della nostra città – ha commentato il prof. Girardi, docente di letteratura cristiana antica – La chiesa di San Domenico ha avuto un percorso storico vario ma sempre legato ai frati domenicani, sin dal Seicento. L’attuale palazzo comunale era il convento dei frati, invece l’attuale chiesa era dedicata a Santa Maria delle Grazie. Prima della soppressione secondo la volontà di Gioacchino Murat nel 1809, la chiesa custodiva ben nove altari. Tornando ad oggi, degni di menzione dell’arredo attuale sono la statua lapidea raffigurante san Francesco di Paola, la tela con i tre santi domenicani e la tela del Rosario, con medaglioni dei Misteri, in attesa di restauro – e ha aggiunto – è bene ricordare che san domenico foglio identitàla Confraternita del SS. Rosario è la più antica in assoluto tra quelle presenti a Gioia. Oggi non sopravvive, ma vive grazie al culto, alla liturgia e alla custodia dell’arredo dei membri della confraternita presenti. L e rettorie gioiesi sono aperte grazie alle confraternite. Ci auguriamo che quella del Rosario continui il suo impegno e la sua missione anche supportata dall’aiuto di benefattori”.

Il foglio di identità territoriale della chiesa di San Domenico è stato riprodotto sulla lastra in esposizione sul sagrato ma, assicura il presidente Andrea Luigi Mongelli, a breve queste informazioni storiche saranno riportate su un pieghevole cartaceo che la confraternita metterà a disposizione di tutti.foglio di identità territoriale san domenico

“In pratica – dichiara il priore della congrega – questo è un altro piccolo tassello che va a gratificare il grande lavoro che all’unisono stiamo facendo tutti, nessuno escluso, all’interno della nostra rettoria. E motivo d’orgoglio è anche quello di aver arricchito ancor più il capitolo arredi sacri con l’acquisto di una nuova casula, di un copri leggio, un nuovo aspersorio e quello che ci inorgoglisce maggiormente è l’acquisto di una nuova tovaglia ricamata per l’altare particolareggiato della Madonna di Pompei, che certamente impreziosirà questa Mensa Sacra durante il mese di maggio dedicato proprio alla B.V. Maria del Rosario di Pompei. E chissà che per il prossimo 8 maggio, benefattori permettendo, non riusciremo a consegnare ai fedeli il quadro restaurato della Madonna di Pompei”.

Presente alla cerimonia di presentazione una delegazione dell’Arciconfraternita del SS. Rosario di Bitonto”.

Uff. Comunicazione Confraternita SS. Rosario Gioia del Colle (BA) - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Scatti fotografici a cura di Mario Di Giuseppe.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.