Martedì 02 Giugno 2020
   
Text Size

MAGIA DEL NATALE… SÌ, MA ORA DATEMI UN MARTEDÌ-foto

la magia del natale

la magia del natale Ogni anno, stesso copione: dal primo dicembre il cuore ti si riempie di una gioia inspiegabile e quasi puerile, il portafoglio comincia ad assottigliarsi (ma, al contrario degli altri mesi dell’anno, con meno rammarico), cominci a nascondere pacchi e pacchetti ovunque… per non parlare del rito dell’albero di natale e/o del presepe. Un vero momento catartico.

È arrivato il Natale, e, per quanto tu possa essere razionale e pragmatico, ti riesce difficile non essere inghiottito da questo infernale e dolcissimo meccanismo (dolcissimo anche nel senso che rischi il diabete). Ebbene sì, anche quest’anno è arrivato, e per i gioiesi che per puro caso se ne fossero per un istante dimenticati, un enorme albero/ombrellone di luminarie è stato installato in Piazza Plebiscito.

In men che non si dica, ecco il primo criticissimo giorno: il 24 dicembre. Il classico 24 dicembre si organizza, dettaglio più, dettaglio meno, in questa maniera: fila chilometrica al supermermostra presepi 2013acato per il cenone della vigilia a base di pesce (fila che vale per il pranzo di Natale, dunque doppiamene drammatica), eventuale panico last minute per gli ultimi regali, fila in chiesa per confessarsi, fila dal parrucchiere per farsi i capelli, fila in auto per spostarsi…varie ed eventuali le situazioni ma la parola d’ordine rimane sempre e solo…fila.

Ed ecco arrivati alla sera…si aprano le danze con i pasti più lunghi, abbondanti e spesso indigesti dell’anno. Comincia qui il trionfo di lasagne, cannelloni, arrosti, panettoni tronchetti, torroni, cartellate…dimentico qualcosa? Sicuramente sì, ma tanto c’è, pochissime ore dopo, il tempo per ricordare tutti i nomi dei cibi possibili ed immaginabili con il gran pranzo di Natale, con una media approssimmostra presepi 2013ativa di due primi, un secondo e trenta dolci.

Ma il giorno di Natale è il giorno da passare con la famiglia, con gli affetti più cari ed è un momento prezioso e da preservare. Ma si sa, la convivenza se pur conviviale con parenti e familiari, spesso aggravata da alcol che scorre con disinvoltura tra le mille portate, sovente dà luogo ad aneddoti ed a battute infelice come i classici, ma evergreen (e odiatissimi) per noi giovani “E quando ti laurei?”, “E quando ti fidanzi?”, “E quando ti sposi?” Ah…che bello stare tutti insieme. E poi, non contenti di essere ingrassati tre chili in 24 ore ecco il 26…si può forse rinunciare al pla magia del nataleranzo bis di S. Stefano?

Arriva la tregua, cerchi di riprenderti, di fare ordine tra la miriade di candele profumate e bagno schiuma alla violetta (i regali di Natale, ovvio) ma ci riesci poco tra rimpatriate, tombolate e caffè con amici ritornati al paese natio. Ed ecco che il 2013 è agli sgoccioli: nuovi propositi, speranze, desideri… e il dilemma amletico… dove andiamo la notte di S. Silvestro? Nella rosa dei papabili, la festa meno costosa è quella che costa 100 euro… tanto che solitamente si opta per una cinquantina di persone ammassate in una tavernetta offerta dall’amico filantropo (che l’anno dopo se ne guarderà bene di riproporla!).

Brindiamo al 2014, e forse brindiamo un po’ troppo, cosicché al quarto pranzo festivo del periodo, il giorno dopo, ci arrivi anche un po’ storditi. Ma niente paura: ci sono solo le mille cioccolate della Befana ad aspettarci, nonché il quinto pranzo fastoso e da 5.000 calorie a portata. Ed eccoci qui, ingrassati e contenti, a pensare che bello il Natale….ma grazie al cielo siamo arrivati ad oggi, ed è, finalmente, un martedì lavorativo!

(foto gallery a cura di Mario Di Giuseppe con la partecipazione di Cataldo Liuzzi)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.