Mercoledì 20 Ottobre 2021
   
Text Size

INAUGURAZIONE SEDE CFS. CERIMONIA IMPECCABILE-foto

sede-forestale

 sede forestale6Assistere ad una cerimonia come quella di venerdì, a Villa Taranto, per l’inaugurazione della Stazione Forestale di Gioia, ma ce ne sono tante di simili, ogni giorno, in tutta Italia, porta facilmente a pensare che tutto è bello, in ordine in questa nostra nazione. Invece sappiamo tutti che, basta “cambiare canale” per rendersi conto che non è poi proprio così! Inquinamento, mancanza di lavoro, proteste giornaliere, morti bianche, disagi esistenziali...

Ma qualcuno ci prova a dare l’idea, l’impressione che tutto sia in ordine, al meglio. Quella bellezza di cui si parla da tanto tempo con impegno discontinuo, viene facilmente realizzata dai corpi militari che, nelle loro manifestazioni, riescono a realizzare e diffondere il piacere dell’ordine e dell’efficienza.sede forestale7

Arrivare alla bellissima Villa Taranto e vedere dispiegato, in maniera perfetta, un servizio d’ordine e di accoglienza gratificante per ogni ospite, anche solo per un curioso passante, è qualcosa che dà una sensazione di benessere e sicurezza. Tutto organizzato al meglio, direi alla perfezione, se non temessi di urtare i soliti dissidenti, e pare che ce ne siano anche nelle migliori organizzazioni.

Tutto è andato come doveva, curato nei minimi dettagli: punti di accoglienza, sin dagli svincoli adiacenti alla Villa; assistenza e guida lungo tutto il percorso; tappeto rosso e picchetto d’onore per l’arrivo delle autorità. Giusta animsede forestale5azione, ordinata, lungo il percorso, sino all’interno della villa, resa gradevole più di sempre, con tutto ciò con cui i Forestali, l’avevano “arredata”.

La sala grande era pronta per la cerimonia che è iniziata, con un po’ di ritardo, per l’attesa, vana, delle autorità invitate. Erano assenti infatti il Ministro delle Politiche Agricole, alimentari e forestali, On. Nunzia Di Girolamo, il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, il sostituito dall’assessore alla agricoltura, Fabrizio Nardoni ed il Prefetto di Bari, dott. Mario Tafaro. Ha condotto l’intera cerimonia, con impareggiabile garbo, il  dott. Giovanni Misceo, capo del Comando Provinciale del Corpo Forestale di Bari.sede forestale8

In apertura dei lavori, il dott. Giuseppe Silletti, Comandante Regionale del C.F.S. per la Puglia, ha salutato e ringraziato gli intervenuti, esprimendo la gratitudine al Sindaco della città per aver reso disponibile al Corpo Forestale per la Caserma di Gioia,  un sito eccezionale per la sua bellezza e preziosa antichità. Il dott. Silletti evidenzia anche la particolare “impiegabilità” del luogo per la tempestività degli interventi sul territorio e ricorda ai presenti che la cerimonia è destinata anche alla giornata conclusiva del Corso Dos 2013, per “ direttori delle operazioni di spegnimento incendi”. A questo proposito ringrazia il prof. Vittorio Leone - ora in forza presso l’Università di Bari -, che ha prestato la suasede forestale3 collaborazione ai suddetti corsi.

E’ seguito l’intervento dell’Assessore alla Protezione Civile, dott. Guglielmo Minervini, il quale elenca i settori della collaborazione con la Forestale: spegnimento incendi, controlli sul territorio contro l’abigeato, controllo parchi, ambiente, eventi eccezionali tipo quello per l’alluvione a Ginosa.

La Forestale, in collaborazione con Protezione civile, costituisce un “Presidio di Legalità, perché il territorio non è in grado di tollerare altre ferite!”. Bisogna lavorare “isolando i problemi”. Bisogna specialmente lavorare insieme ed avere un atteggiamento aperto e positivo. “Lo stato dovrebbe prendere esempio sede forestale4dalla Forestale!”

Di questo siamo tutti consapevoli, anche se, ad ogni nuovo disastro, se ne parla come se fosse la prima volta. L’assessore è consapevole che, anche se molto si fa, molto ancora resta da fare.   Di seguito è intervenuto il Sindaco di Gioia, Sergio Povia, il quale si è detto orgoglioso per i ringraziamenti ricevuti per la struttura, ringraziamenti che vanno alla città, non a lui, che è soltanto un “sindaco di passaggio” che resterà sino a quando… non si sa! Si prolunga sui progetti del Comune, sul recupero completo della struttura e delle zone verdi annesse, con la protezione dell’uliveto storico e l’impianto di barbatelle pregiate nel resto del terreno. Tutto ciò nella consapevolezza dell’importanza della trasmissionsede forestale2e dei beni culturali alle future generazioni.

Viene data la parola, di seguito, dal garbatissimo dottor Misceo e al dottor Nazario Palmieri, Dirigente Superiore C.F.S. Egli parla delle particolari peculiarità del nostro territorio, che richiede perciò un’attenzione maggiore per la tutela dei valori naturali. A questo scopo è stato prodotto un volume che ne facesse  la “radiografia”, perché per tutelare “bisogna conoscere”. E nato così, ad opera del Dottor Silletti, il testo “Flora della riserva naturale orientata Murge orientali”, realizzazione che costituisce un vanto per tutto il corpo.

A questo punto avrebbe dovuto prendere la parola Nichi Vendola, presidente della regione. In sua vsede forestale10ece ha parlato il dott. Fabrizio Nardoni, Assessore Regionale all’Agricoltura. Egli parla di risorse da tutelare nel mondo boschivo per combattere le alluvioni. Cita l’emergenza attuale nel mondo dell’olivicoltura e informa che sta nascendo un “Comitato Boschivo” per la protezione del patrimonio regionale boschivo.

Fuori scaletta, invitato dal sindaco, ha portato il suo saluto ed i suoi apprezzamenti al lavoro della Forestale, il prof. Orazio Svelto, figlio illustre della nostra terra, studioso del Laser, famoso in tutto il mondo per i suoi testi su cui hanno studiato intere generazioni in ogni latitudine -, il professore si è congratulato per tutta la manifestazione, aggiungendo che egli è particolarmente legato a Villa Taranto, dove,  nel secolo scorso e nell’altro ancora, era alloggiata la cantina dei suoi nonni.

La mattinata si è chiusa con l’intesede forestale9rvento dell’ing. Cesare Patrone, Capo del Corpo Forestale dello Stato. Egli è stato orgoglioso di dire che la Puglia rappresenta un modello nazionale per lo sviluppo della Biodiversità, essendo una regione ricca di diversità. Auspica, altresì, che questo pregio cessi di essere aggredito dal mondo della delinquenza e, perché ciò si realizzi, prospetta una polizia ambientale preparata, ma anche aperta alla società. Serve quindi un’opera di risanamento sociale che può realizzarsi solo con “azioni serie e concordate”. Conclude con i ringraziamenti ai colleghi, giunti anche da fuori, che si sono adoperati per la realizzazione dell’importante evento, ed augura al Comandante della stazione, Maurizio Ronco, buon lavoro.

E’ seguito il taglio del nastro ed un ricco buffet per tutti gli intervenuti. Il picchetto d’onore ha conservato per tutto il tempo, ordinatissimo, la sua postazione!

Auguri anche da parte della redazione all’intero Corpo forestale.

Si ringrazia per il contributo fotografico Gianni Pellegrino.  

Commenti  

 
#3 Veleno 2013-11-19 20:30
Ma le avete lette le esternazioni di Povia? Che gli hanno fatto, poveretto! Mo che finalmente si sono zittiti Donvito e Colapinto, si mette a sproloquiare lui? Prima fa copia incolla, poi commenta a vanvera... non è che gli stanno dando qualcosa? A meno che... non sia tipo il pupazzo di Rockfeller, ve lo ricordate? C'è un ventriloquo che parla per lui e scommetto che qualcuno ha pure indovinato chi è ;)Il problema vero è che se glielo consente..., urge un tutore:)
 
 
#2 MARAUDER 2013-11-18 15:51
Ogni occasione è buona per un
"ricco buffet per tutti gli intervenuti".
 
 
#1 P.A.G.S. 2013-11-17 18:01
Orgogliosi di collaborare con il CFS per la salvaguardia del patrimonio boschivo locale, i Volontari della P.A. Gioia Soccorso formulano i migliori auguri per la nuova sede al Comandante Ronco e al suo personale. Eccellente cerimonia!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.