Lunedì 25 Maggio 2020
   
Text Size

GIOIA ROCK FESTIVAL SUPERATO OGNI ASPETTATIVA-foto

gioia-rock-festival-2013b-pp

gioia rock festival 2013c3…2…1…Cala il sipario del tanto atteso Gioia Rock Festival! L’evento, realizzato in collaborazione con Rockerella e inserito nella rete dei festivalMomart Network” promossa da Puglia Sounds, ha raccolto nelle due giornate (19 e 20 luglio) più di 5000 persone. Un grande risultato per i ragazzi dell’ “Arci Lebowski” e di Rockerella che hanno investito ogni energia per la riuscita di una manifestazione che, nonostante i vani tentativi di sabotaggio di alcuni e la concorrenza sleale di altri, ha superato ogni aspettativa.

Protagonista indiscussa dell’evento è stata la musica. Il 19 luglio, nella consueta location del piazzale antistante il Palazzetto dello Sport P. Capurso, si sono esibite alcune delle giovani band gioiesi, collaborando sotto nuova luce con le storiche identità che hanno dominato la musica nostrana del passato. I Voltioppressi, i Vegans, Ninnì Rizzi, gli Occhioterzo, i Marcolaband, Leo Capurso, The Snogs, Giuseppe Mastromarino, Gianvito Ventimiglia, C.F.F. e il Nomade Venerabile, Mario Marinoni: hard core, rock, new wave, punk, contaminazioni di blues, parentesi di british, tutto in un unico festival, le proposte più disparate sullo stesso palco e una riuscita musicale perfetta. foto-di-elettra-panzarino

Il coordinamento di Rockerella non si ferma qui e in questi giorni sta ultimando i lavori relativi al documentario sulla storia della musica di Gioia del Colle, che probabilmente verrà presentato alla cittadinanza ad estate inoltrata.

"I C.F.F. sono per me uno dei migliori gruppi in Italia, con una grande forza e abnegazione". In questi termini parla Paolo Benvegnù, cantautore lombardo sopraffino e ospite d’eccezione della prima serata, a proposito dei “nostri” C.F.F.. Sarà proprio l’incontro di queste due magnifiche personalità artistiche a graffiare gli animi degli ascoltatori, restituendo alla musica la sua potenza, tanto che la redazione di XL di Repubblica ha deciso di dedicare in questi giorni in home page uno speciale a questa performance condivisa.

La voce di Anna Maria Stasi, gioia rock festival 2013aavvolgente e tinta dei colori più caldi dell’iride; il genio di Benvegnù, qualità e autenticità del verbo musicale. La performance, interrotta dal superamento dell’orario consentito, ha avuto nuova vita fuori dal palco, dove il nostro ospite ha regalato al suo pubblico una versione live unplugged.

Sabato 20 luglio è stato decretato il vincitore del concorso per Band emergenti “M.a.c. 1.3”. Ad aggiudicarsi il premio del valore di 500 euro, da investire per la crescita musicale del n°1, sono stati i “Karma in auge”, gruppo post-punk e alternative rock , con Salvatore Piccione (voce, chitarra, synth), Giovanni D’Elia (basso) e Mimmo Frioli (batteria, synth). Al termine dell’esibizione dei tre finalisti del suddetto concorso, è arrivato il momento degli ospiti più attesi del festival: i 99 Posse. In occasione dell’anniversario ventennale dell’album “Curre Curre Guagliò” il gruppo raggamuffin napoletano ha riproposto alcuni dei più grandi successi di una lunga carriera caratterizzata dall’esigenza di affrontare temi sociali sempre attuali. Come spesso accade, nonostante la culla dei 99 Posse fosse l’Officina 99,gioia rock festival 2013e centro sociale autogestito di Napoli, l’omologazione all’ABC del divo diventa un passaggio quasi obbligato, deludente per chi sente l’esigenza di trovare un punto di riferimento nel linguaggio universale della musica. Questa piccola considerazione però non toglie nessuna nota ad uno spettacolo eccezionale!

Un festival gratuito messo in moto dall’affiatamento di giovani menti spinte dall’esigenza comune di credere nell’unico elemento che può sicuramente aiutare un risveglio delle coscienze, perché un paese che scade moralmente inevitabilmente scade anche culturalmente. Bravi!

Commenti  

 
#64 Jupiter 2013-07-27 23:01
ANTONIO..."qualunquismo anarcosinistroide" è una definizione per la quale meriti l'OSCAR. Complimenti per l'acume soprattutto nell'aver fatto notare ai ROCKERELLI quanta "retorica" c'è nella loro vacua ideologia, ALTRO CHE MEDIOCRI..NOI!
MARIA CRISTINA il commento di ANTONIO sembra scritto su misura "per te" senza bisogno di aggiungere altro!!
LENIN MASI se per avere il piacere di un Suo "intervento" dobbiamo aspettare questi eventi così "banali" credo che qualcuno al di sopra di Lei abbia preso un "vero abbaglio" nelle nominarLa...
 
 
#63 Veleno 2013-07-26 21:06
Un commento al veleno è zucchero di fronte al VETRIOLO sparso a piene mani... Per una volta sarò buono: W le creste (non sapete che casino si fa per farle stare dritte!), W il rock (mi piace assai!),W i ragazzi che hanno organizzato tutto sto ben di Dio (hanno dimostrato di avere gli attributi), W pure TUTTI i benpensanti che si sono sfogati dimenticando che da giovani ne hanno fatte di peggio perchè hanno fatto una pubblicità della madonna ai concerti e a Rockerella e tutti o sanno che non è una bibita e WWW (3 volte W) Benvegnù, i 99 Posse e tutti quelli che si sono esibiti! SIETE STATI GRANDI!!!!
 
 
#62 vera 2013-07-26 20:22
...troppo carino T...
gente da tastiera..si perché lui si firma e comunica con i segnali di fumo o con il tamtam :lol: :D
ah, dimenticavo di dire a francesco....io non sono mai stata una figlia di papa....per pagarmi i concerti mi alzavo alle 4 di mattina per andare a vendemmiare o a raccogliere le ciliegie. e poi studiavo. eccome se studiavo!
 
 
#61 vera 2013-07-26 20:12
commento 40, stranezze, francesco, mah... ho fatto una domanda (ma ci iern tutt chidd? boooooohhhh!) beh anche mio padre ai miei tempi mi faceva certe domande sui gruppi musicali ... "finalmente che sia tutto finito" un mio pensiero!.... e allora? questa ti/vi sembra critica o addirittura "razzismo"? (sempre che qualcuno sappia il vero significato di razzismo). francesco, perché prenderti la briga di riassumere solo i miei commenti? non ti stanno bene? "o con me o contro di me" può essere il tuo motto? quando avevo la tua età, il mondo pullulava di punk e di metallari, proprio come ora, non mi scandalizzo per una cresta o per un abbigliamento un po "forte"... mi scandalizzano gli atteggiamenti totalitari. perché ti senti offeso? uno esprime pareri.... perché invece non sentirti offeso da colui che scrive al commento 53 "NON VI PERMETTO ASSOLUTAMENTE DI CRITICARE I RAGAZZI"....non vi permetto????? a chi??? chi è costui che NON PERMETTE.... :sad: è da questo che devi sentirti offeso, da chi attenta alla libertà di pensiero e di parola! e allora Margareth, viva la sporcizia e l'inciviltà che sia di Gioia, di milano, di roma, di firenze, di new york? cominciamo e continuiamo da noi! imparate a leggere tra le righe.ah, un valerio lovecchio, può essere una testimonianza di quello che volete essere? bene.... :sad:
 
 
#60 stranezze 2013-07-26 13:06
come si presentava il prato dell'olimpico di roma 3 anni fa, dopo il concerto degli U2..e fuori era uguale
http://www.u2gigs.com/tourpictures/index.php?display=2010%20-%20360%20Degrees%20Tour%2F2010-10-08%20-%20Rome%20%28Photos%20by%20Matthias%20Muehlbradt%29%2F2010-10-09_00-01-35_P1450837.JPG
 
 
#59 Margareth 2013-07-26 12:36
Sono letteralmente scappata da Gioia del Colle 4 anni fa, per tutto il sudiciume che usciva dalla bocca e dalla mente delle persone. Ora che ho ritrovato il mio centro vitale (forse) non posso far altro che complimentarmi con i miei amici del Circolo Arci Lebowsi e di Rockerella, non solo per la bravura di organizzare ogni anno eventi sempre più interessanti,strutturati con criterio, ma per la PAZIENZA e per la MOTIVAZIONE che ancora hanno nei loro cuori, per far sì che gioia del colle, ogni spesso, possa essere il palcoscenico di artisti un po' "diversi" rispetto al comune sentire...
Non ve la prendere col signor Paoluccio, dopotutto, non avete a che fare tutti i giorni con persone che la pensano come lui? E allora che benvengano!
Queste sono lo stimolo più grande per chi vuole seriamente cambiare le cose; rapportarsi con persone che non scambierebbero mai una parola con chi ha un capello del colore diverso dal biondo, dal castano, dal nero (meglio lo shatush!!!) è sinonimo di apertura e ACCETAZIONE delle diversità.
E attenzione, parlo di comprensione di idee, non di condivisione!!
Gran bel lavoro ragazzi, come solito, sempre meglio!!!
Vi abbraccio tutti forte forte!!
Marga

@vera: dal momento che vanti un età e una certa cultura musicale rinfocillata dalla partecipazione a una serie interminabile di concerti, se non ci hai fatto caso, la sporcizia è quasi d'obbligo dopo uno spettacolo. Saranno i tempi moderni? Non so, ma l'anno scorso a Firenze, dopo il concerto di Iggy Pop, in Piazza della Repubblica (a mio avviso una delle più belle della città) c'era il degrado più assoluto di sudicio in terra.Ah. il concerto era stato organizzato dall' Hard Rock cafè ;)
 
 
#58 pino s. 2013-07-26 12:34
Trovo simpatico che vi siano tanti commenti e tanto diversi su un evento rock, il che conferma la validità dell'iniziativa... il rock (e le derivazioni hard rock, heavy metal, ecc.) è la musica del nostro tempo, è metropolitana quanto l'arte e l'architettura moderna, e come queste fa discutere e suscita contrastanti emozioni... è bello che nel rock i giovani cerchino la loro strada e si facciano conoscere. Nel merito, voglio solo dire che, pur non essendo gioiese ma lavorando a Gioia, ho saputo dell'iniziativa ed, amando il rock, ho curiosato ed ascoltato per quanto mi è stato possibile: credo proprio che vi siano stati spunti interessanti... in fondo si trattava di giovani in cerca di una identità musicale... non si può pretendere il livello di sonorità dei Guns n' Roses, dei Dead Sara o dei Metallica... poi, ripeto, il rock può non piacere, ma è un'altra storia... Circa i testi c'è da dire che la gran parte della produzione rock è in inglese, quindi forse non tutti conoscono il significato di certi celebratissimi "pezzi", che non è assolutamente meno provocatorio di ciò che ho ascoltato a Gioia... il rock è questo! Un'ultima cosa sull'abbigliamento dei musicisti: premettendo che non sono giovane e che faccio un mestiere ahimè molto serio (di quelli in giacca e cravatta, per intenderci), suggerirei di evitare apprezzamenti malevoli sulla "stravaganza" degli artisti... vorrei ricordare infatti, oltre al look non da college di molte celebrate band rock, che uno dei migliori solisti del mondo, tale Buckethead (Brian Carroll), suona con un secchiello in testa ed una maschera bianca, ma resta straordinariamente bravo come strumentista e come compositore, un vero e proprio usignolo elettrico, quindi... comunque, auguri per la prossima edizione... spero di esserci.
 
 
#57 Lyuba Centrone 2013-07-26 11:58
"IL MEDIOEVO PROSSIMO VENTURO"
Fu il titolo di uno spettacolo teatrale che qualche anno fa Osvaldo Angelillo inscenò presso il Castello Normanno Svevo che domina la nostra ridente cittadina.....
 
 
#56 Maria Cristina 2013-07-26 09:42
@lupo s.
si investe denaro per tutto quello che è possibile realizzare nel nostro paese dando spazio a tutti i gusti musicali, religiosi o altro... ti faccio un esempio. molti non sono cattolici però vedono i loro soldi bruciare fra illuminare e fuochi per i santi. Molti non vedono i formar di canale5 e devono beccarsi marco carta o orietta berti. molti non ascoltano musica rock e quindi non gradiscono il gioiarock. si chiama MONDO questo: siamo diversi ed è giusto così!
 
 
#55 volto oppresso 2013-07-26 09:34
ci fa sempre sorridere quando qualcuno ci giudica per ciò che appariamo ai loro occhi piuttosto che per ciò che siamo. Se quelli a cui ha dato fastidio una cresta o una bottiglia di wodka avessero ascoltato almeno un testo delle nostre canzoni avrebbe capito che per noi il male siete voi e i vostri pregiudizi. Detto ciò spero che gioia rock e rockerella proseguano questo percorso intrapreso, e a chi non piace suggerisco di farsi una camminata in piazza l'anno prossimo.
 
 
#54 stranezze 2013-07-26 08:08
5000 persone sono nicchia?
 
 
#53 giuseppe lenin masi 2013-07-26 07:00
bravi tutti!!!!! arci, rockerella, ma anche tutti quei ragazzi che volontariamente hanno contribuito alla bellissima e riuscita manifestazione. 5000 persone, con e senza cresta, hanno ascoltato e ballato bella musica. NON VI PERMETTO ASSOLUTAMENTE DI CRITICARE I RAGAZZI CHE HANNO DIMOSTRATO DI AVERE TALENTO E TANTA VOGLIA ESPRIMERSI!!!! loro ci hanno messo la faccia e hanno dimostrato di essere in gamba!!!! BRAVI BRAVI BRAVI
 
 
#52 Gabriele D. 2013-07-26 01:40
Io non ho la cresta e mai l'avrò, non bevo vodka e per ora non credo che la berrò, ma non giudico le persone che hanno la cresta e bevono la vodka come non giudico chi è calvo e beve il caffé. Quel gruppo, i VOLTI OPPRESSI(visto che fin ora parliamo e parliamo ma non usiamo ne facciamo nomi) hanno iniziato l'esibizione con un pezzo che, guarda caso, s'intitolava "l'importante è non essere come voi". Coincidenza o previsione? Dati di fatto.
 
 
#51 Gabriele M. 2013-07-26 00:46
State proprio messi male a scandalizzarvi nel 2013 per una acconciatura ''diversa'',facile commentare con un nome falso,facile giudicare chi non si conosce.Sono il chitarrista della band e benedico tutti questi gioiesi ignoranti,abituati a musica pop,a stereotipi confezionati...continueremo a suonare anche per voi,siete la gente di cui abbiamo bisogno.E poi il punk sta nella testa,non nella cresta...avete accolto la nostra provocazione,grazie di tutto!
 
 
#50 lupo siberiano 2013-07-25 22:22
@de carlo io non avrei accettato soldi pubblici per far cantare gruppi musicali che piacciono solo ad una platea di "nicchia"!
Lo spettacolo a cui si e' assistito, anche per le parole usate nei testi, non era proprio per tutti, ed intendo dire che molte famiglie con figli si sono trovate in difficolta'!
Spendere soldi pubblici per il piacere di pochi a te sembra giusto? Il resto sono chiacchiere!
Questo tipo di concerti fateveli pure nella vostra sede!
 
 
#49 falce e martello 2013-07-25 20:44
@ maria cristina de carlo
il riferimento era ai vostri interventi su questo sito, non ad altro........non sbaglio se affermo che ci sono solo in queste occasioni....o forse no........ora esagerate pure nel credervi unici........ci sono altre realtà altrettanto frequentate da tanti giovani e giovanissimi......anche da tanti genitori.......non si danno arie e non pagano nemmeno la tessera per farvi parte....... o per assistere alla visione di qualche film.......e anche lì si vogliono tutti un gran bene e si divertono in modo semplice e pulito......senza bisogno di ricorrere ad altro...........e alla fine puliscono e mettono a posto pure.......tutti insieme. OK?
 
 
#48 Mario Marinoni 2013-07-25 19:44
Son tutti bravi a nascondersi dietro post anonimi. Barriere d'aria. Inutile continuare ragazzi. Lasciateli perdere. Questo è il massimo che sanno fare
 
 
#47 Mha 2013-07-25 19:06
Che ben venga la critica se costruttiva e ben argomentata. Ad alcuni i 99 posse sono parsi deludenti, ad altri sono piaciuti tantissimo, è quello che comunemente rientra nella definizione di "gusti musicali". Nonostante possano non essere piaciuti ad alcuni, dietro queste due serate c'è l'impegno COMPLETAMENTE GRATUITO di ragazzi che fanno di tutto per dare una scossa di vita a questo paese e cercando di accontentare un pubblico quanto più vasto di giovani.
Non commento neanche le considerazioni sull'acconciatura di alcuni ragazzi, si cadrebbe nel luoghi comuni e con gente che giudica dall'aspetto esteriore non voglio aver nulla a che fare. Tutto è andato alla grande, nessun danno alle persone, alle strutture e al vicinato è stato segnalato, la maggior parte dei presenti si è divertita un sacco. Perché dar conto ai soliti "cavalieri della polemica sterile"? E' stato un grande successo... complimenti a tutti!!
 
 
#46 Maria Cristina 2013-07-25 18:58
(per tutti, in particolare per "falce e martello")Salve sono Maria Cristina De Carlo. Mi presento perché è giusto conoscere il proprio interlocutore quando si parla, almeno così dicono… Sarebbe troppo facile sparare parole al vento dietro un falso nome. Soprattutto non userei “falce e martello” se poi le parole utilizzate da codesto signore/a non rispecchiano l’ideologia di tale partito (mi vergognerei in te, onestamente. Ma ci passo su…semplicemente ignori…probabilmente). Ma questa è un’altra storia. Non ho vissuto il GioiaRock perché lontana da Gioia per qualche tempo...quando si è lontani le cose si guardano e gustano diversamente. Pensavo che gli “ottusi” si fossero estinti secoli fa, ma mi duole constatare che essi animano vivacemente la nostra Città, nello specifico le loro mani sono costantemente in azione sulla tastiera del loro computer perché probabilmente nella vita non sanno che fare… credo che spendere tempo in commenti offensivi nei riguardi di quei ragazzi che credono e hanno dei sogni migliori per la propria città, significa davvero non avere niente da fare. Le critiche servono sempre, sono costruttive. Ma credo che Gioia del Colle attualmente viva situazioni per cui vale davvero la pena parlare e discutere. L’aver portato a Gioia oltre 5000 persone non credo sia un dramma, giusto??? Mi rivolgo a chi ha detto “l’arci dove stava in altri contesti”. Bene, probabilmente non sai proprio chi siamo e cosa facciamo. Il gioiarock è la nostra vetrina più grande, ma passa dalla nostra sede e vedrai quanti eventi ed incontri abbiamo realizzato. Prima di sparlare, chiedetevi: perché il nostro circolo è sempre pieno (rispetto anche ai partiti)? perché i giovani credono i noi e non in voi? Vi rispondo io: noi giovani siamo riusciti a fare quello che nessuno fino ad ora ha fatto. Ripeto nessuno!! Nessuno e ancora Nessuno!
 
 
#45 Antonio 2013-07-25 18:36
Nulla da dire sulla professionalità e l'organizzazione dell'evento, però son rimasrto deluso sulla scelta delle guest star, i 99 posse.
Sinceramente pessimi a livello musicale e contenutivo, qualunquismo anarcosinistroide immotivato con le orami inutili e banali invettive contro un generico "sistema", le menate su carlo giuliani e tutto il resto.
Mi faceva troppa tristezza vedere TUTTA QUELLA GENTE che acclamava e approvava quei furmbacchioni che hanno capito solo cosa dire per piacere a quel pubblico, veramente, un po' di senso critico ragà, nel 2013 non si può applaudire sentendo tante simili banalità assortite, non è un percorso di ricerca o crescita, è semplicemente acquisire delle idee preconfenzionate e stupide che non aprono un dialogo con il prossimo ma creano più muri di quanti già non ce ne siano.
Poi davvero fosse stato un bel concerto dal punto di vista musicale...
Ma sentita musica elettronica di così bassa lega, ma forse alla gente basta sentire un nome un po' altisonante e 4 cazzate generiche sulla polizia e il ruolo dei giovani nel mondo per essere contenta.
Mi paicerebbe se il prossimo anno si dessero soldi a gruppi davvero validi ed originali, abbiamo la fortuna di averne tanti in Italia.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.