Domenica 31 Maggio 2020
   
Text Size

CONCLUSO LABORATORIO TEATRO DANZA CON ENZO TOMA

enzo-toma-pp-laboratorio

lab 2Il Teatro Pubblico Pugliese ha affidato al regista Enzo Toma di “Maccabeteatro” la realizzazione di un laboratorio di teatro danza nel Teatro Rossini di Gioia del Colle, un percorso rivolto agli studenti dei Licei Classico “P.V. Marone” e Scientifico “R. Canudo” che durante la stagione teatrale hanno seguito con passione gli spettacoli in rassegna, desiderosi di conoscere e vivere da protagonisti il mondo del teatro.

Il laboratorio finalizzato al debutto nel Teatro Petruzzelli di ‘Sweet Mambo’ con il Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, si è concluso venerdì 21 giugno con una rappresentazione molto suggestiva. Nella settimana di omaggio a Pina Bausch, coreografa tedesca scomparsa quattro anni fa, sono stati, tra l’altro, organizzati numerosi eventi in Puglia.

Il laboratorio che ha visto protagonisti Vito Alberto Lippolis, Chiara Cardetta, Arianna Campanelli, Marina Celiberti e Davide Benedetto, ha messo al centro della riflessione la coscienza del gesto nello spazio e nel tempo.

imgstagione pina144Io sono quihanno gridato con forza i giovani attori, ponendo in evidenza che ciascuno esiste ed ha un diritto di cittadinanza.

Gli adolescenti ci parlano attraverso il gesto, il movimento - afferma l’assessore alla Cultura Piera De Giorgi, presente alla kermesse laboratoriale - i messaggi che provengono dal corpo e dalle espressioni sui loro volti, esprimono le difficoltà dello stare insieme, di individuare un proprio percorso, di segnare il proprio spazio nel  quotidiano, e la difficile dimensione individuale di chi cerca la relazione”.

Il laboratorio - continua la De Giorgi - è stata l’opportunità di raccontarsi, di scoprire capacità espressive nuove, una grande abilità di dialogo attraverso il corpo, una forza espressiva liberatoria. La forza del teatro danza deriva dalla quella capacità di togliere alla danza la leziosità e la gratuità del gesto e di togliere allo stesso tempo al teatro, la retorica della parola.”

I ragazzi hanno preparato la performance iniziando con giochi di rapporto col tempo musicale, con una riflessione sullo spazio e sui piani spaziali, quindi hanno affrontato improvvisazioni e allestimento macbeth enzo tomaimprovvisazioni su simmetrie.

La creazione è come lo stretching: più sarà profondo e intenso - dichiara Enzo Toma -, più proficuo sarà il risultato”.

Mettere al centro di interesse e di osservazione i giovani - conclude Piera De Giorgi - comporta l’attenzione a cogliere, attraverso segnali e forme di comunicazione molteplici, non solo messaggi verbali ma tutto il non detto, la rabbia nel gesto, la difficoltà nel comunicare. Il laboratorio ci ha mostrato la voglia di parlarci dei nostri studenti, la necessità di comunicare con il corpo e attraverso il corpo la voglia di segnare lo spazio e stare insieme, una voglia di conoscenza, una esigenza di trovare un percorso di comunicazione orizzontale”.

L’omaggio a Pina Bausch organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese con il sostegno del Fesr Dansystem tra le azioni affidate dalla Regione Puglia-Assessorato alla Cultura, prevede conferenze, incontri e proiezioni a Bari. Il Palazzo ex Poste di Bari, l’Arena Quattro Palme (Cinema Galleria), la Sala Murat, il Palacarrassi, e piazza S. Maria del Buon Consiglio, sono le location scelte per ospitare, da lunedì 24 a domenica 30 giugno, un’intera settimana di eventi dedicati al mito Bausch (http://www.teatropubblicopugliese.it/stagione_rassegna/omaggio-a-pina-bausch_144.html).

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.