Mercoledì 27 Maggio 2020
   
Text Size

FESTA SAN VITO, FESTA DELL’UNITÁ E DELLA SEMPLICITÁ-foto/video

san-vito-fiaccolata2

san vito fiaccolata3Sabato 15 giugno, solennità di San Vito, giovane martire della chiesa, modello di responsabilità e di impegno giovanile, morto per aver tenuto fede all’impegno preso. Sul suo esempio don Vito, parroco della parrocchia di San Vito Martire, ha impostato quest’anno il triduo in preparazione alla festa. È la festa della comunità e, mai come quest’anno, la comunità si è impegnata in maniera corale per la costruzione e realizzazione della festa.

Tutto è stato realizzato insieme, secondo lo stile del fare comune, molto faticoso, ma molto fruttuoso in termini di coinvolgimento e di realizzazione di spirito ecclesiale. Il giorno 14 giugno si è rinnovata la tradizione consolidata in questi ultimi anni dell’affidamento a San Vito dei bambini della comunità (in abito da San Vito). Il giorno 15 invece dopo le celebrazioni liturgiche, tra cui quella mattutina dedicata agli ammalati, spazio alla festa della comunità.

san vito fiaccolata8Uno degli obiettivi del progetto pastorale attuale della parrocchia è l’acquisizione di uno stile familiare secondo una visione corresponsabile. Questo è stato lo stile con cui si è realizzato lo show musicale condotto da Michele Girardi.

Le famiglie sul palco c’erano davvero ed hanno dato uno stile evidente a tutta la festa. Diversi i gruppi musicali che si sono esibiti ed hanno allietato la serata; tutti ragazzi e ragazze della comunità di San Vito preparatisi a lungo per questo appuntamento. Hanno esordito Leonardo e Federica, a seguire le band formate da Mirko, Pierpaolo, Luana e Leonardo, i Red Stamp composti da Luca, Simone, Filippo e Rossella, gli Emenout ovvero Gianluca, Paolo, Vito e Marco.

All’interno dello show il gruppo che normalmente anima le celebrazioni composto da Pina, Lucia, Federica e Leonardo. Tanti i bambini dei gruppi di catechismo che hanno presentato poesie e piccole scenette teatrali. Sul volto di molti di loro l’emozione della prima esibizione in san vito fiaccolata9pubblico, la rabbia per la non perfetta esecuzione del brano. Ma tutti spinti da un’unica motivazione forte: offrire con spirito di servizio gratuito il proprio contributo alla riuscita della festa.

E gli spettatori presenti, quest’anno particolarmente numerosi, hanno approvato con i loro calorosi applausi i giovani talenti saliti sul palco. Lo show era stato programmato da tempo come una delle attività realizzate dai ragazzi del Centro Giovanile per sostenere il gemellaggio con Malta del prossimo agosto.

Corollario della serata e di tutta la festa, i pupi fritti cucinati con grande impegno da una sostanziosa squadra di signore appositamente organizzatesi e la pesca a premi. Hanno completato la festa i fuochi di artificio offerti generosamente da un devoto e la piccola banda san vito fiaccolata6musicale.

Insomma è andata in archivio la festa dell’ “unità del quartiere”, come definito da un nostro carissimo amico ed ex residente, il momento dell’anno in cui tutti i residenti del nostro borgo, che si estende per molti chilometri fino a Monte Sannace, in un territorio rurale bellissimo, che si raccorda al quartiere residenziale della “167”/Colle delle Gioie ed al borgo antico di San Vito, si danno appuntamento per vivere in semplicità un momento di condivisione e di incontro sincero.

Arrivederci a San Vito 2014.

Scatti fotografici a cura di Mario Di Giuseppe e Cataldo Liuzzi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.