Mercoledì 27 Maggio 2020
   
Text Size

“GUARDIA D’ONORE”, PRESENTATA DELEGAZIONE GIOIESE-foto

guardia-donore-sede-gioia-pp

guardia-donore-sede-gioia-gianniniIn occasione dell’incontro “La Guardia d’Onore nella Storia d’Italia - Fedeli da oltre centotrentacinque anni”, tenutosi al cospetto della Delegazione per Bari dell'Istituto Nazionale per la Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon nella sala Javarone il 2 maggio, il professor Francesco Giannini ha socializzato ai presenti il frutto delle sue ricerche sulla presenza dei Savoia a Gioia.

Nella stessa occasione G.D.C., in qualità di referente della Delegazione gioiese, ha moderato l'incontro e presentato l’Istituto - una delle più importanti ed antiche associazioni combattentistiche presenti in Italia, con circa 5.000 soci, sia in Italia che all'Estero -, istituzione per altro riconosciuta dal Ministero della Difesa, ed iscritta anche ad ASSOARMA.

guardia-donore-sede-gioiaPresenti al tavolo dei relatori il Cavalier Rag. Oronzo Cassa, Delegato provinciale di Bari, l'Ispettore per l'Italia Meridionale, il Cavalier Dr. Domenico Fata, Ispettore per la Puglia e il Cavalier Avv. Angelo Gadaleta.

Tra il pubblico il Comandante della Polizia Municipale, Dr. Filippo Ferrante, il locale Presidente delegato dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, Cav. Mastrangelo, il Gran Priore dei Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme (Gran Priorato di San Nicola), Cav. Dr. Giovanni Masi e numerosi cittadini.

Durante la manifestazione sono stati consegnati alle nuove Guardie d'onore gli attestati che sanciscono la loro appartenenza all'Associazione.

"A mio avviso - dichiara il referente -, la manifestazione ha raggiunto lo scopo di risvegliare un sentimento comune di orgoglio verso la Gloriosa Storia della Nostra Patria.

Di seguito - per gli appassionati di storia - la ricca relazione del professor Giannini, corredata di immagini e documenti, in pubblicazione integrale.

-------------------------------

Commenti  

 
#3 conservatore 2013-05-22 12:56
AVANTI SAVOIA!!!
 
 
#2 GUIDO PICELLI 2013-05-10 10:08
COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
DISPOSIZIONINI TRANSITORIE E FINALI

-XIV-

I titoli nobiliari NON SONO RICONOSCIUTI. I predicati di quelli esistenti prima del 28 ottobre 1922 valgono come parte del nome. l'Ordine mauriziano è conservato come ente ospedaliero e funziona nei modi stabiliti dalla legge. La legge regola la soppressione della Consulta araldica.
 
 
#1 GUIDO PICELLI 2013-05-09 09:49
Art. 12 della COSTITUZIONE

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.