Mercoledì 27 Maggio 2020
   
Text Size

ENTUSIASTI DI AVERVI AVUTO OSPITI NELLA NOSTRA SCUOLA-foto

23.3.2013---vivilastrada-fa-lezione-a-santeramo-ist.I.I.S.S.-pietro-sette-40

23.3.2013 - vivilastrada fa lezione a santeramo ist.I.I.S.S. pietro sette 111Sabato 23 marzo circa 200 studenti dell’I.I.S.S. “Pietro Sette” hanno ringraziato l’amministrazione comunale e il comando di polizia municipale per aver organizzato una lezione di cultura della sicurezza stradale a cura dell’Associazione “Vivi la Strada.it”.

Ha condotto la lezione per conto di “Vivi la Strada .it”, guidata dal presidente Piero Longano, Tonio Coladonato che ha guidato gli studenti in un percorso didattico al fine di comprendere la realtà di ciò che accade sulla strada, delle vere cause che creano un sinistro stradale e le vere conseguenze degli stessi incidenti. Spot, foto, servizi speciali, dichiarazioni e testimonianze di persone e familiari delle vittime della strada hanno tenuto immobili i fruitori della lezione formativa ed educativa.

23.3.2013 - vivilastrada fa lezione a santeramo ist.I.I.S.S. pietro sette 42Per gli interventi ricordiamo tra i relatori; il sindaco Prof. Michele D’Ambrosio, il Ten. Vito Guarnieri della Polizia Municipale, il Cap. Nicola Abbasciano della compagnia Carabinieri di Altamura con il M.llo Capo Tritto, il dott. Gaetano Dipietro del 118 di Bari e Bat, l’ispettore dei VVF di Bari Giuseppe Conticchio. Hanno collaborato; la preside prof. Maddalena Ragone, l’agente P.M. Giuseppe Leo, Piero Console vittima lesa da sinistro stradale e gli operatori - soccorritori dell’associazione Gioia Soccorso per la simulazione d’intervento a un centauro.

Coladonato ha ben condotto la lezione, parlando del casco, alcol, droga e delle varie distrazioni che causano gravi incidenti stradali, anche mortali.

23.3.2013 - vivilastrada fa lezione a santeramo ist.I.I.S.S. pietro sette 60Il Capitano dei carabinieri Abbasciano ha spiegato cos’è l’etilometro e come viene usato dai suoi militari, dando delle indicazioni precise per evitare di incorrere in multe, sequestri e denuncie penali, quindi il M.llo Tritto ha mostrato e provato con l’ausilio di uno studente volontario il “precursore”, che è un misuratore a soffio che segnala l’assunzione di alcol e quindi la necessaria verifica puntuale dell’etilometro.

Sintetico ma schietto il Dott. Gaetano Dipietro che ha parlato della centrale operativa che dirige, dove ogni anno arrivano oltre 180.000 chiamate per richiedere un soccorso ma, di cui, una buona metà non ha bisogno dell’immediatezza d’intervento. Dipietro ha consegnato l’attestato a Piero Console che ha raccontato la sua disavventura causata dell’alcol e 23.3.2013 - vivilastrada fa lezione a santeramo ist.I.I.S.S. pietro sette 49dell’incidente stradale che lo ha portato in uno stato fisico non più autosufficiente. La sua storia raccontata in un filmato e il suo intervento ha ammutolito tutti i presenti creando un momento di forte riflessione e commozione.

Il Com.Ten. Vito Guarnieri ha promesso più attenzione al buon comportamento da fare osservare ai cittadini di Santeramo richiamando l’attenzione sulle sanzioni che verranno verbalizzate a chi non rispetterà le regole e il codice della strada.

Significativa la dimostrazione di soccorso a persona fatta dai volontari dell’associazione di “Gioia Soccorso”, che hanno motivato uno studente a 23.3.2013 - vivilastrada fa lezione a santeramo ist.I.I.S.S. pietro sette 103sottoporsi come “cavia” all’intervento, riuscendo così nell’intento di far capire agli adolescenti, tramite l’azione dell’intervento, quante manovre vengono fatte su strada prima che un ferito venga ospedalizzato.

Un ringraziamento particolare va, da noi dell’Associazione “Vivi la Strada .it”, agli studenti del professionale “Pietro Sette” che per 120 minuti hanno profuso tanta attenzione rimanendo letteralmente incollati ai propri posti dell’auditorium dell’istituto, segno evidente di una consapevolezza dell’importanza dei temi trattati”.

Uff. Stampa Vivi la Strada.it  

Commenti  

 
#4 Giudeo 2013-03-31 20:16
Lavando la testa ai somari si spreca acqua, sapone, fatica, fiato, tempo, pazienza, ecc....
 
 
#3 grillo parlante 2013-03-30 08:05
"L'ASSEMBLEA D'ISTITUTO", è tutta lì la spiegazione! Non so come vada all'ITIS (dove erano sì assemblea, ma non pre-vacanziera) o all'IISS, ma, da quello che mi riferisce mio figlio, allo scientifico "Assemblea" e "stravaccamento massimo" sono la stessa cosa. Forse è proprio nella regolazione dell'assemblea che il Dirigente dovrebbe rivedere qualcosa, altrimenti "...ssò ragazzi"
 
 
#2 c.m. 2013-03-29 21:43
quando c e stato l'incontro con l'industriale anche loro erano in assemblea...
 
 
#1 Veleno 2013-03-29 20:58
La differenza tra questo incontro e l'altro incriminato mica sono i relatori (che sono bravi) ma sapete qual'è? Che a Santeramo i ragazzi hanno saltato ore di lezione già GRAZIATI e grati per questa opportunità, mentre a Gioia erano in assemblea di istituto, cioè LIBERI di ca....re:P
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.