Sabato 03 Dicembre 2022
   
Text Size

banner assange

A GIOIA LA FESTA DEL FORMAGGIO E DELLA MOZZARELLA

formaggi e mozzarelle

festa formaggio e mozzarella“È in arrivo una delle manifestazioni più attese del programma estivo "Joha AeStas 2022". Dopo il grande successo riscosso dalla V edizione del Palio delle Botti Trofeo "Città del Primitivo", in città fervono i preparativi per "Gioia Fest 2022, la festa del formaggio e della mozzarella", che si svolgerà in piazza Plebiscito nelle serate del 2 e 3 settembre.

Promosso dal Comitato Gioia Fest con il patrocinio del Comune di Gioia del Colle e la collaborazione delle aziende casearie Fiocco di Latte, Gioiella, La Golosa di Puglia, Masseria Corvello, Michele Milano, Nettis, Sette Colli e Vivolat, l'evento segnerà il ritorno, dopo anni, di un appuntamento tradizionale dell'estate gioiese, finalizzato alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici caseari tra cui la Mozzarella di Gioia del Colle DOP.

Venerdì 2 settembre, alle ore 19.00, sarà il convegno dal titolo "La trasformazione del latte in Puglia: dalle masserie alla mozzarella DOP" ad aprire la manifestazione. Tra i relatori ci saranno l'assessore regionale all'Agricoltura Donato Pentassuglia, il presidente Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, il professore ordinario di Scienze e Tecnologie Alimentari UNIBA Michele Faccia, il presidente del Consorzio di tutela della Mozzarella di Gioia del Colle DOP Claudia Palazzo e, infine, Carlo Barnaba e Francesco D'Onghia rispettivamente in rappresentanza di Coldiretti Puglia e ARA Puglia.

Il dibattito, che sarà moderato dalla giornalista Maria Cristina De Carlo, si concluderà con la cerimonia di proclamazione di Gioia del Colle a "Città del Formaggio 2022". In tale occasione il consigliere nazionale ONAF Giusy Ortalizio consegnerà al sindaco Giovanni Mastrangelo l'apposito pannello segnaletico turistico, che sarà installato all'ingresso della città.

La serata proseguirà con le esibizioni del cantante gioiese Danny Losito, con il dj set e l'animazione della Praja Gallipoli e con la degustazione dei prodotti caseari e del vino Primitivo di Gioia del Colle nell'area dedicata agli stand.

Sabato 3 settembre, alle ore 21.30, sempre in piazza Plebiscito, sarà la volta della famosa rock band Le Vibrazioni che, guidata dal frontman Francesco Sarcina, farà tappa a Gioia del Colle con il suo Summer Tour 2022.

Il concerto, a ingresso libero e gratuito, sarà presentato dalla conduttrice televisiva Manila Gorio e seguito con interviste e collegamenti in diretta da Radio Selene, media partner di Gioia Fest 2022”.

 

Commenti  

 
#22 Deluso 2022-09-09 15:18
In parole povere: UN GRANDISSIMO FLOP.......
 
 
#21 praticamente nessuno 2022-09-08 11:11
Sì bella come iniziativa e da elogiare l'impegno ma al di là di tutto sarebbe stato bello avere più stand, uno per ogni caseificio in modo da pubblicizzare tutti i nostri prodotti tipici caseari e ci sarebbero stati più "assaggi". Cabine/Vetrine dove il prodotto veniva creato avrebbe dato pregio al tutto. E'stata una sagra a metà con poca valorizzazione del prodotto e tanta pubblicità per il gruppo musicale (che non guasta)
 
 
#20 Il pettirosso 2022-09-07 14:21
Però c'è una cosa che un po' mi fa sorridere, quando sento parlare di Romano detto Lucio come un uomo di Cultura, eppure io me lo ricordo al Liceo Classico e tutta questa cultura non la vedevo o forse non si percepiva del tutto. Ovviamente si scherza Lucio, sei un grandissimo.......Co...noscitore di cultura.
 
 
#19 Nicola A. 2022-09-06 18:28
riprendo quello che ha detto Saverio S.. GIOIA ha avuto il riconoscimento della MOZZARELLA DOP e non degli altri derivati del latte. Senza criticare nessuno, sarebbe stato più sensato ed attinente per Gioia valorizzare con una sagra l'ambito marchio DOP, Si poteva organizzare la "SAGRA della MOZZARELLA DOP di GIOIA DEL COLLE". Inutile fare allusioni o filosofare con altri prodotti poichè la MOZZARELLA è SOLO e SOLTANTO MOZZARELLA. Qualcuno non si aggrappasse sugli specchi; si chiama "MOZZARELLA"!
 
 
#18 Onofrio 2022-09-06 13:19
OK Le VIBRAZIONI attirano tanti giovani,LUCIO ROMANO,di certo non è farina del suo sacco. E' diventato solo uno che si pavoneggia......
 
 
#17 MOZZARELLA 2022-09-05 08:33
Ma l'amministrazione in cosa ha partecipato in tutto ciò che si vanta di aver portato a Gioia i gruppi musicali e dice di aver portato in piazza ventimila (...) persone ? Cosa ha fatto, oltre alla predisposizione dell'ordinario, ordine pubblico ?
 
 
#16 Massimiliano 2022-09-04 21:37
Speriamo il Covid non torni a galoppare, considerando l'inizio dell'anno scolastico!
 
 
#15 Cinese 2022-09-04 13:04
Premetto che "il botta e risposta" non rientra nelle mie abitudini lessicali,mi piace argomentare la dove è possibile. Gentile sig.Augusto Angelillo la mia domanda è rimasta senza risposta comunque!
Che male c'è a rendere noti i nomi dei fautori della sagra in questione?
 
 
#14 Cittadino Honesto!?! 2022-09-04 11:05
Mamma che rosiconi, successone della giunta Mastrangelo.

Da chi ovviamente può solo aspirare alla decrescita felice avremmo potuto solo aspirare alla "banda delle fave bianche".
La ricotta l'ha fatto il vostro modo di pensare.
 
 
#13 gioiese 2022-09-03 16:22
siete tutti dico tutti patetici.non vi va bene nulle sempre a criticare .forse non sapete fare altro.
 
 
#12 augusto angelillo 2022-09-03 14:26
Cinese, bastava andare in giro nel pomeriggio e si vedeva chi dava disposizioni agli operai presenti.
 
 
#11 Curioso 2022-09-02 22:15
7 euro per 3 mozzarelle e mezzo bicchiere di vino!
Ma le mozzarelle, sono quelle DOP?
Ed il vino, e' quello DOC?
Non lo leggo sulle confezioni!
 
 
#10 Ma de che 2022-09-02 08:44
Se esiste la denominazione "latticini" una bona differenza dai "formaggi" ci sara', no?
Purtroppo c'è la tendenza ad un'antipatica inversione di rotta nella produzione delle tipicità. Il nord Italia si sta impossessando impropriamente delle nostre produzioni tipiche, come la Burrata e la Stracciatella (quest'ultima la pubblicizzano col nome SQUACCHERONE).
Noi invece stupidamente tra qualche anno fesreggeremo la saga del Gorgonzola e "DEL CINGHIALE"!
 
 
#9 Rabbrivido 2022-09-01 16:45
Gioia è la città della mozzarella ma ragazzi come tutti sappiamo COME SI PRODUCE e QUANT'È BUONA LA RICOTTA GIOIESE non ha eguali. Ad alcuni la RICOTTA piace assai e non riescono a farne a meno, la mangiano sempre e guai se non gli viene offerta SI ARRABBIANO ASSAI ASSAI........
 
 
#8 alfabeta funzionale 2022-09-01 15:50
Redazione, perdonatemi, forse sarò ignorante io...ma dalla lavorazione del latte si producono o no tante tipologie di latticino, classificabili come mozzarella o come formaggio? Perchè altrimenti non si spiega...

La Redazione
Se la mozzarella è un formaggio, perchè fare la festa del formaggio e allo stesso tempo la festa della mozzarella?
E se è vero, come è vero, che la mozzarella, la scamorza, il provolone, la ricotta, la burrata, e così via, sono dei derivati del latte fresco, cioè dei latticini, quindi dei formaggi, perchè non istituire una unica festa, quella dei latticini o dei formaggi in generale?
Saluti
 
 
#7 Cavolo 2022-08-31 18:06
Mozzarella, formaggio a pasta filata.
E meno male che a Gioia tutti conoscono ed apprezzano la mozzarella!!!!
 
 
#6 Ticuccio 2022-08-31 15:46
Festa della RICOTTA!!!! Ricotta del colle
 
 
#5 alfabeta funzionale 2022-08-31 12:43
scusate eh, io sono ignorante... ma il caciocavallo è un formaggio? ed il provolone? ed il primosale? e la scamorza fresca? quella stagionata? ed il cacioricotta?
Contestare un evento ancor prima che lo stesso abbia luogo...io ai gioiesi non darei manco l'acqua potabile certe volte, tanto si lamenterebbero perchè è troppo potabile.
P.S. da notare che a differenza dell'ultima sagra della mozzarella, quella senza caseifici per intenderci, in questa mi pare figurino tutti i maggiori produttori del territorio.

La Redazione
Allora è inutile chiamarle mozzzarelle, magari dop, burro, scamorze, burrate, ecc. ecc., chiamiamoli tutti formaggio. Oppure latticini. Gioia, la città dei latticini, e non se ne parla più.
Saluti
 
 
#4 Vituccio 2022-08-30 11:55
Ma a gioia non si produce formaggio o addirittura emmental, o asiago, o brie i quali, sono formaggi di altre regioni e nazioni.
Ma chi vuole prendere in giro questo comitato?
Bastava riorganizzare come si deve "La sagra della mozzarella" anche perchè, ora più che mai sarebbe stata apprezzata anche dai paesi limitrofi, visto che, finalmente la mozzarella di gioia, ha ottenuto il riconoscimento del marchio Dop.
Solo così facendo, il comitato avrebbe prodotto a suo favore tanta ma tanta RICOTTA.
 
 
#3 Saverio S. 2022-08-30 10:51
Ma di quale cavolo di formaggio parla il fantomatico comitato?
Quello che Gioia del Colle ha da sempre vantato, è la mozzarella ora finalmente diventata MOZZARELLA DOP. Perchè questo prodotto di qualità superiore viene accostato ed inquinato da un'altro prodotto qual'è il formaggio che per giunta, Gioia del Colle non è annoverata tra i migliori produttori? Anzi, a Gioia del Colle non si produce affatto formaggio se non per uso famigliare e giammai per vendita di prodotto di alta qualità.
E' vero che oggi promuovere eventi significa BUSINESS, ma questo fantomatico comitato l'ha fatta grossa anteponendo il formaggio alla MOZZARELLA DOP.
Un pò di vergogna non guasterebbe.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.