TdG: terminata campagna “A un passo da un mondo migliore”

“A-un-passo-da-un-mondo-migliore”-(1)

“A un passo da un mondo migliore” (2)“Per tutto il mese di novembre anche in Puglia e Basilicata migliaia di persone hanno ricevuto un messaggio di incoraggiamento. Gli oltre 25mia testimoni di Geova della zona hanno preso parte alla seconda campagna mondiale organizzata dall’inizio della pandemia per distribuire gratuitamente, e nel rispetto delle norme sanitarie anti-covid, il numero speciale della rivista La Torre di Guardia dal tema “A un passo da un mondo migliore”.

“Oggi siamo costantemente bombardati da brutte notizie, quindi abbiamo tutti più che mai bisogno di ricevere buone notizie”, afferma Giuseppe Carbonara, portavoce locale dei testimoni di Geova. “Per molti la ‘fine del mondo’ di cui parla la Bibbia preannuncia una catastrofe mondiale. In realtà si rimane sorpresi quando si scopre che la ‘fine’ a cui fa riferimento la Bibbia è solo quella delle sofferenze e della violenza. La rivista che questo mese si sta distribuendo parla proprio di questo forte messaggio di speranza”.

Guardare al futuro con fiducia può aiutare persone di ogni età a vivere meglio. Una 40enne della provincia di Taranto racconta come lo studio della Bibbia l’ha aiutata a superare le dipendenze da droghe pesanti, alcol e fumo e a dare uno scopo alla sua vita. Lei stessa racconta: “Vivevo tra droghe e immoralità e non volevo che nessuno mi impedisse di farlo. Quella vita però mi aveva devastata. Lo studio della Bibbia ha riempito il mio vuoto interiore e mi ha dato forti motivazioni a fare i cambiamenti necessari e a migliorare la mia vita”.

Da oltre 100 anni La Torre di Guardia ha l’obiettivo di confortare le persone con la buona notizia del Regno di Dio. Oggi è la rivista più diffusa al mondo con una tiratura di oltre 72 milioni di copie ed è tradotta in più di 400 lingue. Il numero speciale può essere scaricato gratuitamente anche in formato digitale dal sito jw.org. [clicca qui: https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/riviste/torre-di-guardia-n2-2021-mag-giu/]".

Ufficio Stampa