Venerdì 22 Ottobre 2021
   
Text Size

Buon successo per i film di Francois Truffaut dell’Ass. Melina Procino

231971982-3135005573399729-7483221756990099395-n

231520618-562473411780583-1766982024838039674-nI quattrocento colpi”, “L'ultimo metrò”, “Effetto notte”: con una mini rassegna cinematografica dedicata al regista francese Francois Truffaut, con i tre film proiettati in tre serate di luglio ad Arco Cimone di Gioia del Colle, ha fatto il suo esordio sulla scena gioiese l'associazione culturale “Melina Procino”.

Una media di settanta persone ha assistito ad ogni proiezione dei film, che sono stati introdotti da Giuseppe Procino, esperto di cinema. Alcuni momenti, soprattutto nella serata finale, quella del 30 luglio, sono stati dedicati al ricordo di Melina Procino, scomparsa tragicamente nel novembre 2014.

«Non è una commemorazione», ha detto Mimmo Szost, tra i soci fondatori dell'associazione culturale, «perché Melina non amava le commemorazioni e le celebrazioni, ma un atto da noi dovuto nei suoi confronti per quello che ha dato come assessore comunale alla cultura e per l'impegno profuso nelle attività culturali del paese». «Melina non amava la cultura dei selfie», ha proseguito Szoszt, «e ad ogni inizio di stagione teatrale (Szozst è stato direttore artistico del teatro comunale “Rossini”, ndr) veniva a trovarmi per ricordarmi che bisognava fare in modo che la cultura non diventasse un danno ambientale, intendendo la necessità di favorire con gli eventi una crescita collettiva e non un cartellone che fungesse solo da richiamo e “inquinasse” - anche in senso non metaforico – la città».

La figura di Melina Procino, docente di francese negli istituti superiori, attivista sindacale e politica, assessore comunale alla cultura e in seguito assessore provinciale all'agricoltura, è stata “raccontata” nella prima serata del ciclo di tre film dalla professoressa Anna Martoscia e da Maria Pavone, presidente dell'associazione culturale a lei intitolata.229672122-557054568768926-1764670746583118835-n

L'associazione culturale “Melina Procino” è stata costituita nel gennaio 2020: lo scoppio della pandemia aveva inibito l'avvio di qualsiasi attività e la rassegna dedicata a Francois Truffaut è stato il primo evento pubblico (che ha ottenuto il patrocinio dell'assessorato alla Cultura del Comune di Gioia del Colle, che ha messo a disposizione le attrezzature e il personale di proiezione, inserendo la trilogia nel cartellone dell'estate gioiese.

Altri appuntamenti sono allo studio, ma non riguarderanno solo il cinema, che era una delle grandi passioni di Melina Procino: l'associazione intende organizzare spettacoli teatrali e di danza, ma anche promuovere iniziative come borse di studio per ragazzi meritevoli, corsi, presentazioni di libri e altre attività che potranno nascere anche dai suggerimenti che arriveranno all'associazione.

Associazione che ha avviato la campagna di tesseramento, prevedendo due tipologie di soci (ordinario e sostenitore) per consentire a tutti con un contributo di 10 o di 20 euro di dare forza a un progetto nato per volontà degli amici di Melina Procino, ma che vuole essere patrimonio di tutta la città, alla quale, con il suo impegno, Melina ha dedicato l'intera esistenza.

Per chi volesse dare il proprio sostegno e il proprio contributo, anche di idee, la mail dell'associazione è Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ”.

Associazione culturale "Melina Procino"

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.