Venerdì 07 Agosto 2020
   
Text Size

Eccidio di Marzagaglia, senza fronzoli, nel libro “Diritti di folla”

Marzagaglia

“A 100 anni dall’eccidio di Marzagaglia presentazione del libro “Diritti di Folla”. Dalla lettura degli articoli dei giornali dell’epoca, degli atti giudiziari riportati sui giornali noteremo la lotta di classe nelle sue vive espressioni materiali (le mobilitazioni, le aggressioni, i morti, i feriti, le vendette, le accuse), nell’ espressione culturale giornalistica, in quella del linguaggio giudiziario delle arringhe e della sentenza (tra retorica, fatti concreti e odio di classe).

Una documentazione che ci permette di conoscere come eravamo 100 anni fa senza passare dai fronzoli soggettivi degli “opinionisti”.

Giovedì 2 luglio Arco Nardulli ore 18.30, intervengono:

Roberto Cardilli (bracciante - PC puglia)
Prof. Mario Guagnano (ricercatore storico)
Prof. Rosario Milano (storico)
Reading testi e poesie a cura di Fiorella Cardilli”.

83534230-656042974949112-9125422544284109953-n

Commenti  

 
#3 Cucchiarone 2020-07-07 12:39
Per il Massafrese (anche le mie radici, al 50%, affondano in quel di Massafra): Peppino Vasco sta a Covella come l'acqua santa sta al diavolo, come Berlinguer sta a Renzi. Sono realtà SOSTANZIALMENTE incompatibili (per via della vocazione MAGGIORITARIA e GOVERNATIVA).
 
 
#2 Massafrese 2020-07-05 16:21
Beh, Cucchiarone, a Peppino aggiungiamo Paolo Covella anche se, come dice redazione, nonostante l’apertura (apparente?) sostanzialmente e’ opinionista dai fronzoli soggettivi.
Onore e gloria ai nostri avi braccianti e a chi li difese dai grandi terrieri. Ma dal 1989 la società ha smesso di essere statica; si trasforma a velocità supersonica. Molti, proprio molti non l’avvertono.
Certo, il PD ormai ha scelto L’arrivismo tipico degli insensibili ai bisogni del prossimo. La stura definitiva è di marca Napolitano. È del tutto evidente ed oggettivo, basta soffermarsi a riflettere la cronaca di cui non possiamo non prendere atto e attendere pazientemente le sperate conclusioni prive di sangue.
 
 
#1 Cucchiarone 2020-07-01 11:38
Il PD, gioiese e non, sta ormai dall'altra parte della barricata, data la sua chiara e consapevole VOCAZIONE MAGGIORITARIA e GOVERNATIVA. Dispiace solo per Peppino Vasco. Ma tutti gli altri, al diavolo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.