Venerdì 22 Ottobre 2021
   
Text Size

Confartigianato Upsa chiede al Sindaco di “sospendere tasse 2020”

confartigianato

confartigianatoSospensione delle tasse di quest’anno e rimodulazione delle stesse per il 2021. Perché l’emergenza sanitaria è già un’emergenza economica ed è arrivato il tempo di concentrare ogni riflessione, sforzo e azione sulle imprese. Lo chiede a gran voce la Confartigianato Upsa di Gioia del Colle in una lettera inviata al sindaco, Johnny Mastrangelo, a nome delle attività lavorative e produttive della città.

Nella lettera si chiede l’istituzione di un tavolo di concertazione e, nell’attesa, l’adozione di alcuni provvedimenti ritenuti improcrastinabili. In particolare, si chiede la sospensione di Imu, Tari, Tasi e di altri tributi locali per tutto il 2020, la rimodulazione per il 2021 della Tari a carico delle imprese (con la previsione di percentuali maggiori di riduzione per gli operatori che, producendo rifiuti speciali, abbiano contratti con imprese di smaltimento private), la rimodulazione delle tariffe Tosap e Icp tenendo conto del periodo di sospensione delle attività. E ancora: la revisione della disciplina dei Dehors con la richiesta di raddoppiare gli spazi di suolo pubblico per locali e ristoranti nel periodo estivo, con esenzione del pagamento della Tosap, l’azzeramento o la sensibile riduzione degli oneri di urbanizzazioneFederico Antonicelli per favorire l’avviamento di cantieri privati fono a tutto il 2021. Nella nota si richiede anche il pagamento puntuale dei fornitori da parte della committenza pubblica e un’attività di «persuasione morale» nei confronti di proprietari di immobili locati alle imprese per una riduzione dei canoni di affitto.

«Siamo coscienti che il bilancio comunale non permette ampi spazi di manovra – dice il presidente della Confartigianato Upsa, Federico Antonicelli – ma questo non può diventare motivo di passività in un momento in cui è essenziale non sbagliare le prossime mosse per rilanciare la vita economica e civile della nostra città». Le parole d’ordine secondo Confartigianato sono: semplificazione degli adempimenti, detassazione e alleggerimento del carico fiscale sui residenti: «L’economia locale non può risollevarsi senza gli imprenditori – dice Antonicelli – occorre quindi creare le condizioni per le quali loro possano continuare a impegnarsi per tenere in vita le imprese».

Ufficio Stampa Confartigianato Upsa – Gioia del Colle

Per scaricare o leggere la lettera, clicca qui.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.