Sabato 14 Dicembre 2019
   
Text Size

Come si vota? Mini vademecum per non sbagliare

elezioni 2019

elezioni 2019ELEZIONI EUROPEE MAGGIO 2019

QUANDO SI VOTA - Si vota domenica 26 maggio 2019, dalle 07:00 alle 23:00. La scheda è di colore arancione

COME SI VOTA - Il voto si esprime tracciando una X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta. Si possono esprimere fino a tre preferenze, scrivendo nelle righe vicine al simbolo della lista nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti. 

Nel caso di più preferenze devono riguardare candidati di sesso diverso. Esempio, donna-uomo o donna-donna-uomo.

Se si esprimono più preferenze per candidati tutti dello stesso sesso, vengono annullate le preferenze successive alla prima.

ELETTI - Il sistema con cui in Italia si vota per rinnovare il Parlamento europeo è un proporzionale puro, entreranno in parlamento i partiti che raggiungeranno il 4% dei voti totali espressi in Italia. I 76 seggi verranno ripartiti per ogni partito sulla base delle percentuali raggiunte. Si assegneranno poi i seggi ai singoli candidati a seconda delle preferenze ricevute. 

ELEZIONI COMUNA115008796-8fa3a22d-359f-4c3a-a64c-c45aaff5684cLI MAGGIO 2019

QUANDO SI VOTA - Si vota domenica 26 maggio 2019, dalle 07:00 alle 23:00. La scheda è di colore grigio. In caso di ballottaggio si torna a votare il 9 giugno 2019.

COME SI VOTA - Il voto si esprime in tre modalità:

1)tracciando una X sul simbolo della lista, assegnando così il voto anche al candidato Sindaco;

2)tracciando una X solo sul nome dell’aspirante Sindaco (in questo caso nessun voto sarà assegnato alla lista);

2)tracciando una X sul simbolo della lista e scrivendo il cognome del candidato consigliere che si preferisce, si possono esprimere due preferenze se i candidati consiglieri sono di sesso diverso.

VOTO DISGIUNTO - l’elettore può barrare il nome del candidato Sindaco che preferisce e mettere una X anche su una lista che appoggia un candidato diverso.

TESSERA SMARRITA - Se si è smarrita la tessera elettorale, o è irrimediabilmente danneggiata o ancora è esaurita (tutti e 18 gli spazi sono timbrati), c'è bisogno di un duplicato o di un rinnovo. In questo caso bisogna rivolgersi all'Ufficio elettorale del proprio Comune, ricordandosi di portare con se la vecchia tessera e un documento di identità.

ELETTI - Le liste o il gruppo di liste collegate al Sindaco eletto, se non hanno conseguito il 60% dei seggi del consiglio in primo turno ma hanno ottenuto il 40% dei voti validi, ottengono il 60% dei seggi, a meno che nessun’altra lista o gruppo di liste collegate abbiano superato il 50% dei voti validi. I seggi rimanenti vengono assegnati con il metodo proporzionale.

Nella distribuzione dei seggi non sono ammesse le liste e i gruppi di liste che hanno ottenuto meno del 3% dei voti validi in prima turnazione e che non appartengono a nessun gruppo di liste che ha superato questa soglia di sbarramento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.