Domenica 22 Settembre 2019
   
Text Size

Note stonate… dal Palazzo sul Concorso “Pietro Argento”

concorso argento XXI edizione

Commissario Postiglione Sta destando non poco clamore, sollevando seri dubbi di legittimità, la delibera commissariale n. 134 del 9 maggio scorso, avente come oggetto l’approvazione della convenzione tra il Comune di Gioia del Colle e l'Associazione musicale e culturale "Daniele Lobefaro" per l'organizzazione e la gestione del Concorso internazionale di musica “Pietro Argento".

Una pubblicità, a ridosso del concorso che il 29 maggio accoglierà giuria e musicisti, decisamente negativa.

L’atto deliberato dal Commissario Prefettizio con poteri di Giunta Comunale presenta, per restare in tema, numerose… “note stonate”, “colte” ed evidenziate solo in parte nei comunicati dei due candidati sindaci Colacicco e Paradiso che hanno espresso indignazione per l’esoso contributo di 20mila euro destinato all’Associazione Lobefaro, già assegnataria fino al 2020 di un contributo di 7.260 euro grazie alla convenzione stipulata con l’amministrazione Lucilla nel 2017.

Se è di paola sorrentinoper sé anomalo che, a poche settimane dall’insediamento di una nuova amministrazione, si ridetermini, quasi triplicandolo, un contributo già stanziato, e quindi senza alcun carattere di urgenza, lo è ancor di più farlo con un atto di Giunta e non di Consiglio, vincolando dal 2019 al 2021 e per gli anni a venire, compatibilmente con le disponibilità finanziarie dell’ente - una cifra così importante, praticamente quasi un terzo dell’intera somma annualmente stanziata per tutte le attività culturali che vedono impegnarsi anche altre associazioni: eventi natalizi, eventi estivi, festa patronale, concerti, mostre, Palio delle botti, solo per nominarne alcune...

In base alla normativa degli enti locali (D.Lgs. n. 267/2000 Articolo 42) infatti è il consiglio e non la giunta che ha la competenza in spese che impegnano il bilancio per esercizi successivi.   

La seconda “anomalia” riguarda la definizione del contributo e la modalità di liquidazione dello stesso.

Nella precedente convenzione si parlava di euro 7.260 iva inclusa da liquidare in unica soluzioconcorso pietro argentone a conclusione del programma, previa presentazione di fattura da parte dell’Impresa corredata da relazione artistica annuale.

Con la nuova convenzione non solo scompare l’iva dal contributo di 20.000, ma lo stesso verrà liquidato dietro presentazione di una semplice relazione artistica, senza che venga emessa alcuna fattura!

Restano invece inalterati, rispetto al provvedimento del 2017, l’uso gratuito del Rossini e del pianoforte Yamaha C5, il servizio di affissione e di spedizione postale gratuiti, rimborsi per indennità, compensi dei collaboratori e della direzione artistica, noleggio pianoforti, spese di accoglienza, spese di soggiorno e pasti, rimborsi e compensi per la giuria, spese tecniche teatro, servizio di pulizia teatro, stampati, dominio e gestione sito web, spese grafiche e pubblicità.

Ed infine, se il Concorso, è divenuto patrimonio “comunale”, perché affidare la gestione per i prossimi nove anni alla stessa associazione e non prevedere un bando di gara aperto a tutte le associazioni del territorio?

Anche questo è un aspetto che solleva non pochi dubbi sulla legittimità dell’atto, in particolare alla luce di un contributo così importante oltretutto esente da rendicontazioni, fatturazioni ed iva.

E tutto questo mentre sforando gli equilibri di bilancio si rischia, a detta dei revisori dei conti, di dover aumentare la Tari a luglio, mentre restano a rischio, come più volte ribadito dal Commissario Postiglione, servizi importanti quali il trasporto scolastico e la gestione comunale dell’asilo nido.

Per scaricare la convenzione clicca qui.

 

Commenti  

 
#14 Uffa 2019-05-24 11:22
Il livello artistico della manifestazione devono valutarlo i critici musicali qualificati, posto che se ne siano mai occupati oppure lo abbiano ritenuto irrilevante nel panorama degli eventi di questo tipo. Ma quello su cui si deve approfondire è la modalità con cui pervengono, a carattere o meno di urgenza, i finanziamenti alle private associazioni, qui a Gioia del Colle.
 
 
#13 pulcinella 2019-05-24 07:43
Qualcuno punto sul vivo dovrebbe spiegare da cosa desume la qualità di questo concorso. Esiste una stampa e una critica specializzata su questi temi e non si è mai occupata di questa manifestazione. La partecipazione da paesi lontani non significa qualità nè alto livello. Quindi.........si faccia chiarezza.
 
 
#12 Sannace 2019-05-23 15:49
Dai molti commenti si percepisce che costoro non si sono mai "affacciati" a capire cos'è questo Concorso Internazionale, dove i partecipanti arrivano da tutto il Mondo in un paesello come Gioia del Colle, esibendosi con un livello artistico inimmaginabile.
 
 
#11 Pinko 2019-05-21 06:12
I soliti favoritismi questo è uno scempio...Gioia fate suonare gli artisti locali che sono costretti a cercare gloria in altre città
 
 
#10 Marco 2019-05-21 05:54
Complimenti alla redazione per questo ottimo articolo. Finalmente si fa chiarezza su questo concorso che da anni assorbe dalle casse comunali. E' giunto il momento di capire se è proprio necessario svolgere tale manifestazione.
in questo momento penso proprio di no........
 
 
#9 pulcinella 2019-05-20 18:41
Una brutta faccenda su cui è necessario fare chiarezza. Altrimenti ogni azione futura di questa o di tutte le altre associazioni sarà viziata da sospetto e da diffidenza da parte della gente. Però mi chiedo perché associazioni che hanno davvero dato lustro a Gioia del Colle, la cui valenza era nota in tutta la regione, e mi riferisco a spazio unotre per esempio, non hanno mai ricevuto un soldo pubblico. Eppure là si faceva vera cultura.
 
 
#8 Biagio 2019-05-20 14:19
Senza TRADITORI, Colacicco governera' benissimo, grazie ad una squadra di professionisti affermati e competenti! Piuttosto, caro Bilancio, dicci quale altra amministrazione, in 22 mesi, ha vinto bandi per 8 e passa milioni di euro! Longo? Pensa che con Mastrangelo in maggioranza e' ricordata per aver lasciato debiti fuori bilancio, tra avvocati e bolkete, di piu' di 1 milione e 500000 mila euro!
Di Povia, Ventaglini e Donvito vogliamo parlarne?
Non dimentichiamo che il commissario prefettizio ha approvato lo stesso bilancio comunale che sia Zileni, che Derosa e la Addabbo avevano votato contro! E questo qualufica i 3 sulla loro effettiva preparazione in maniera economica!
 
 
#7 Uffa 2019-05-20 12:05
.....Spero che...... "qualcuno" si occupi di questa faccenda. E' stato presentato un esposto?
 
 
#6 cinzia 2019-05-20 11:23
propaganda il tuo amico COLACICCO ha dato al palio delle botti 7000 euro,più spreco di così.....

La Redazione
Perchè raccontare bugie? Nel 2018 non è stato concesso nulla se non il patrocinio "morale". Nella determina 115 del 17.05.2018 è riportato:
[...]DELIBERA
Per le motivazioni espresse in narrativa:
1) Di concedere il patrocinio morale alla manifestazione “Palio delle botti Gioia del Colle” trofeo “Città del primitivo III edizione” che sarà organizzata nei giorni 2, 4 e 5 agosto 2018 e
in caso di maltempo nei giorni, alternativi, del 11 e 12 agosto 2018;[...].
Saluti
 
 
#5 BILANCIO 2019-05-20 07:50
Vedo che la claque di Colacicco continua a idolatrarlo e santificarlo.Colacicco supereroe che non ha manco istituito un assessorato al bilancio per ovviare a tutte le grosse carenze che annovera questo settore!Come farà ad amministrare il paese con uno sparuto gruppo di persone,tenendo conto che buona parte di costoro hanno anche un lavoro e una famiglia da portare avanti? P.s.Ma si è capito il tenente colonnello cosa farà col suo lavoro casomai dovesse vincere?
 
 
#4 Bianca Lancia 2019-05-19 21:06
Ricordate il film " INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO"?
MEDITATE GENTE! MEDITATE!
 
 
#3 Antionio 2019-05-19 20:59
Bene, penso sia vero quel che leggo più volte e cioè che l'Amministrazione Lucilla era quella giusta e questo articolo lo conferma. Io ci aggiungo che la vostra informazione, l'informazione di gioianet è quella giusta. Complimenti e restate liberi.
Quindi nessun default, ma uno scialacquo continuo.
 
 
#2 Propaganda 2019-05-19 19:22
Solo COLACICCO potrà porre fine a queste vergognose sperequazioni e sprechi di denaro pubblico.....
 
 
#1 Pietro 2019-05-19 17:39
Eccellente articolo: pone in evidenza ciò che conta e che dovrebbe indurre tutti, ma proprio tutti, a riflettere sulle approssimazioni, le storture e le iniquità che affliggono questo paese.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.