GIANFRANCO AMATULLI ELETTO PRESIDENTE DELLA PRO LOCO-foto

proloco nuovo direttivo

proloco nuovo direttivo Torna alla presidenza della Pro Loco Gianfranco Amatulli, eletto dal Consiglio formato da sei dei trentadue soci iscritti. Amatulli prende il posto di Augusto Angelillo, che per i prossimi tre anni rivestirà la carica di revisore dei conti con Michele Paradiso e Franco Gisotti.

La squadra che sosterrà e collaborerà con il presidente è formata da Mariella Donvito - vice presidente, Pierino De Bellis segretario e Nicola D’Onghia tesoriere.

Probiviri: Muzio Ventrella, il professor Peppino Liuzzi e l’imprenditore caseario Giancarlo Nettis.

Consiglieri: Pino Dentico e l’architetto Vito Angelillo.

In attesa che vengano rese note le prossime iniziative, Amatulli augurando buona Pasqua nella sede della Pro Loco nella serata del 25 marzo, invita giovani e menoproloco nuovo direttivo giovani ad avvicinarsi alla Pro Loco con spirito di servizio, l’iscrizione di solo 35 euro annui, consente a tutti di poter far parte di una associazione che nasce per dar linfa vitale al territorio.

Ricordiamo che la Pro Loco è un’associazione territoriale di volontariato di interesse pubblico, democratica ed apartitica, senza scopo di lucro, volta alla promozione ed alla tutela della città per conservare e valorizzare le risorse ambientali e culturali preziose per lo sviluppo turistico e sociale.

La sua seconda “mission” è riunire le associazioni presenti sul territorio attraverso un coordinamento efficace edproloco nuovo direttivo efficiente, al fine di potenziare la crescita culturale della città ed evitare che si disperdano preziose energie. Non a caso la Pro Loco deve rappresentare un forte momento di sollecitazione, proposizione, sintesi ed unione di tutte le risorse umane esistenti sul territorio, nel rispetto proprie finalità ed autonomia.

Le sue finalità sono: la tutela e la promozione del territorio e delle sue peculiarità turistico-   culturali; la promozione e l’assunzione di iniziative, nonché la realizzazione di manifestazioni per la conoscenza e la valorizzazione paesaggistica, urbanistica e ambientale della località; offrire servizi di accoglienza, tutela ed informazione turistica; organizzare attività di informazione e di sensibilizzazione per lo sviluppo del fenomeno economico-turistico e promuovere e favorire gli scambi culturali e sociali. [foto Redazione GioiaNet]